Altri Sport
Commenta

Ciclismo, niente Mondiali per
Cavalli: "Difficile da accettare"

Marta Cavalli è costretta a rinunciare ai Mondiali di ciclismo. La ciclista di San Bassano ha vissuto un avvio di stagione straordinario: una campagna del Nord da protagonista, impreziosita dai successi a Freccia Vallone ed Amstel Gold Race, il trionfo alla Mont Ventoux Dénivelé Challenges e il secondo posto al Giro d’Italia.

Il punto di svolta, in negativo, l’incidente al Tour de France, dove correva in appoggio alla compagna Cecile Uttrup Ludwig, che sta condizionando la seconda parte di stagione. La cremonese era ferma a terra a causa di una caduta precedente all’interno del gruppo quando era stata centrata in pieno dall’australiana Nicole Frain che arrivava a tutta velocità. Cavalli era poi ripartita, ma il dolore si era fatto sentire e dunque aveva preferito non continuare la corsa.

Dopo un paio di settimane di stop assoluto, l’atleta della Fdj Suez Futurscope era tornata in sella con l’obiettivo di partecipare ai Mondiali in programma in Australia dal 18 al 25 settembre. “Con tristezza – ha annunciato su Facebook – devo salutare l’Australia, non sarò presente ai Campionati del Mondo a Wollongong. Il recupero sta andando per le lunghe e la ripresa tarda ad arrivare dopo la caduta al Tour de France. Con il team abbiamo fatto il massimo ma ora dobbiamo prenderci cura della mia salute”.

Cavalli quindi ha concluso: “E’ veramente difficile da accettare, ma spero di poter tornare a correre prima della fine della stagione. Un grande grazie al mio team e alla nazionale italiana per il supporto”.

© Riproduzione riservata
Commenti