Altri Sport
Commenta

Giro d'Italia al via, Cavalli: "Sfida
importante, farò gara su me stessa"

Scatterà giovedì 30 giugno il Giro d’Italia Donne che vede nella cremonese Marta Cavalli una delle favorite d’obbligo, dopo l’eccezionale campagna del Nord (con i successi ad Amstel Gold Race e Freccia Vallone e piazzamenti di rilievo) e il successo sul Mont Ventoux.

Cavalli sarà dunque l’atleta di classifica della Fdj Nouvelle Aquitaine Futurscope che schiera anche Emilia Fahlin, Brodie Chapman, Clara Copponi, Evita Muzic e Cecilie Uttrup Ludwig. “Al Giro Cecilie Ludwig – ha dichiarato la cremonese a Bici Sport – correrà in mio supporto e poi io le restituirò il favore al Tour. Il mio team che è francese sa quanto sia importante per una ciclista la corsa di casa”.

Parlando delle avversarie, la ciclista di San Bassano sottolinea: “Elisa Longo Borghini è un’avversaria temibilissima: sta andando forte su tutti i terreni: salita, fuga, volata. Non è da sottovalutare nemmeno Gaia Realini che con un anno di esperienza in più può far bene. Ma io punterò a fare gara su me stessa cercando la mia miglior sensazione”.

“Lo scorso anno – aggiunge – mi ha fatto scoprire tante cose di me, delle mie caratteristiche delle corse in cui mi trovo meglio. Sì, quel Giro è stata una bella scossa per tutti, nessuno si aspettava che andassi così forte, tantomeno io. E da lì la squadra ha cominciato a credere in me”.

Ora si prepara all’edizione 2022: “Non sono una che soffre le pressioni, un po’ di tensione “buona” la avverto, ma cercherò di gestirla, poi quando partirà la corsa sarà tutto più semplice. Il Giro è una sfida importante anche perché avrò la possibilità di farmi vedere da tutti quei tifosi che ogni giorno mi scrivono su Instagram o che mi fermano per strada per una chiacchiera o una foto. Per me è un motivo di orgoglio avere tante persone che mi seguono e che magari si sono avvicinate al ciclismo per me. E poi ho tantissima motivazione perché sarà la prima vera corsa in cui arrivo con la consapevolezza di averla preparata con grande determinazione. So che ho lavorato bene, ora tocca a me mettermi in gioco”.

© Riproduzione riservata
Commenti