Vanoli
Commenta

Fabio Mian, non solo
triple per l'uomo dei
record della Vanoli

(foto Sessa)

Fabio Mian è l’Mvp incontrastato delle ultime due partite della Vanoli Cremona, con 17 punti segnati contro Trento e 23 nella sfida contro Pesaro a soli due punti dal suo record personale realizzato proprio contro la Carpegna Prosciutto nel girone di andata di questa stagione.

Un inizio devastante con 18 punti e 6 su 7 da tre segnati nella prima frazione di gioco che valgono il suo nuovo record personale in Serie A, ma è anche il giocatore con più triple realizzate nella storia di Cremona (in tutto 125), superando Elston Turner fermo a quota 121.

Dunque dopo il record di presenze in maglia Vanoli, appone la sua firma anche sul bilancio da oltre l’arco e in tema di bombe. Nella storia di Cremona solo Poeta alla terza giornata di questa stagione e Darius Johnson-Odom nella stagione 2017/18 avevano fatto meglio, segnando 7 tiri da tre in una singola gara.

Per Mian una nuova stagione in maglia biancoblù che lo elegge a uno dei leader della squadra: “Mi fa piacere ma non è la cosa principale a cui penso. Sto pensando a fare il meglio possibile in campo per aiutare la squadra e per poter vincere il maggior numero di partite il prima possibile e arrivare alla salvezza che rimane il nostro principale obbiettivo”.

Per lui non solo triple dunque perché i miglioramenti arrivano anche sotto tanti altri aspetti, dietro c’è anche tanto lavoro durante la settimana.

“Nasco come tiratore, ma, non solo quest’anno, ho cercato sempre di migliorare anche le altre fasi di gioco. Quest’anno avendo più spazio e più responsabilità e continuando a lavorarci sopra riesco a metterlo più in pratica anche durante le partite. Merito del coach, degli assistenti con cui lavoriamo anche individualmente e dei compagni che si fidano anche delle altre opzioni, oltre al tiro da tre”.

© Riproduzione riservata
Commenti