Altri Sport
Commenta

Canottaggio, Giacomo Gentili
si conferma campione d'Europa

Secondo titolo europeo consecutivo per Giacomo Gentili che con il quattro di coppia azzurro coglie la medaglia d'oro agli European Championships di Monaco di Baviera. Quinto posto in finale per Alessandra Montesano nel 4x femminile

Prima giornata di finali agli European Championships di Monaco di Baviera. Due i cremonesi a giocarsi una medaglia, Alessandra Montesano e Giacomo Gentili, mentre domani domenica 14 agosto toccherà a Valentina Rodini tornare a competere ad altissimo livello.

E’ proprio l’atleta cresciuta alla canottieri Eridanea la prima ai blocchi di partenza, in acqua 6,  con il quattro di coppia condiviso con Clara Guerra, Valentina Iseppi e Chiara Ondoli. Una formazione modificata rispetto ai Giochi di Tokyo. Le azzurre chiudono quinte dietro a Gran Bretagna, Olanda, Ucraina e Svizzera con un ritardo di 14″17.

C’è voglia di rivalsa nel quattro di coppia che vede capovoga Giacomo Gentili, con Andrea Panizza, Luca Chiumento e Nicolò Carucci, dopo la sfortunata finale olimpica e tanta determinazione nell’affrontare una gara alla portata degli azzurri.

Come da manuale il quadruplo azzurro si porta subito avanti con mezza barca di vantaggio nei primi 200 metri, è la strategia che il cremonese mette in pratica in ogni gara: partire forte e fare l’andatura, con la consapevolezza di avere i mezzi per mantenere il vantaggio fino alla fine.  Prima del passaggio ai 1000, metà gara, c’è già luce tra gli azzurri e gli avversari.

La Polonia è l’equipaggio più temibile che prova ad attaccare l’Italia nella seconda parte della finale europea, ma l’azione degli azzurri è decisa e il ritmo è martellante, 37 colpi di passo, contro i 38 della Polonia. Negli ultimi 500 metri si fa sotto anche la Romania, ma l’Italia ne ha ancora e va a conquistare uno splendido oro davanti a Polonia e Romania con il tempo di 6:06:7.

Per Giacomo Gentili è il secondo titolo europeo consecutivo, dopo quello ottenuto nel 2021 e quarto in totale. Ora sguardo rivolto al mondiale, con la consapevolezza che la nuova formazione può regalare altre emozioni.

Cristina Coppola

 

© Riproduzione riservata
Commenti