Vanoli
Commenta

Galbiati: "Non potevamo
trovare avversario peggiore"

Coach Galbiati commenta in sala stampa la sconfitta con la Reyer

“Non potevamo trovare avversario peggiore – è questo il primo commento di coach Galbiati in sala stampa dopo la sconfitta per 88 a 71 con Venezia – penso che questa Reyer sia la loro versione migliore degli ultimi anni, hanno aggiunto degli ottimi giocatori a un gruppo già ben rodato. Le situazioni che abbia trovato erano tante, noi siamo pieni di rookie, di esordienti in Europa, e si è visto. Ci siamo fatti un pochino trascinare dalla smania di fare la prima di campionato. Non sapevo cosa aspettarmi mentre la preparavamo, peccato mi è dispiaciuto esserci disuniti negli ultimi quattro minuti al secondo quarto, quando abbiamo preso quel parziale che poi, di fatto, ha indirizzato la partita.  Per noi è stato meglio prendere la Reyer oggi che non siamo pronti,  abbiamo avuto un precampionato complesso però è andata e ci servirà di grande lezione”.

I ragazzi sembravano sfiduciati…

“Non avevamo mai giocato con la Reyer nel precampionato, con tutto il rispetto per gli avversari che avevamo trovato, e siamo stati oggettivamente brutti. Arrivando in pullman speravo di non fare la stessa partita che abbiamo fatto l’anno scorso a Trieste nella prima di campionato, ma di fatto è andata nello stesso modo perché al quindicesimo eravamo lì e poi abbiamo preso una imbarcata che ha deciso la partita”.

C’è qualcosa da salvare nella partita di stasera?

“Salvo la lezione che abbiamo preso, questo salvo, ma dovremmo lavorare meglio, io dovrò lavorare meglio”.

Un commento sulla partita di Spagnolo?

“Deve diventare più bravo, coinvolgere gli altri perché è un playmaker e quindi va bene 10 punti, vanno bene le fiammate, ma deve crescere è uno dei nostri rookie, è un azzardo per noi e una scommessa che speriamo di vincere. Lavora tanto, lavora con voglia ma deve capire perché non ha mai giocato a questo livello”.

© Riproduzione riservata
Commenti