Vanoli
Commenta

Vanoli, taboo Taliercio e prima
sconfitta 88-71 con Venezia

Umana Reyer Venezia: Stone 9, Tonut 13, Daye 6, De Nicolao, Sanders 15, Phillip 8, Echodas 7, Mazzola Brooks 15, Cerella, Vitali 5, Watt 10.

Vanoli Cremona: Agbamu, Harris 8, Sanogo 2, Pecchia 2, Poeta 1, Spagnolo 15, Tinkle 11, Cournooh 13, Miller 15.

 

Il primo match della Vanoli Cremona termina con una sconfitta 88-71 in casa della Reyer Venezia. C’erano tutti gli ingredienti per fare bene visto l’avvio di gioco: botta e risposta tra Brooks e Spagnolo che segna subito 10 dei 14 punti di squadra. Cremona attacca e difende bene costringendo i veneti a spingere l’acceleratore in post basso. Dopo un primo quarto terminato 27-24 qualcosa si inceppa nella macchina cremonese. Spagnolo si eclissa, Harris non ingrana e Poeta non riesce ad accendere i suoi. La Reyer dal canto suo, guidata da Tonut e Sanders (15 punti a fine gara) infligge un parziale di 52-36 all’intervallo.

De Raffaele gioca così con il ritmo gara, le rotazioni e i centimetri lasciando Galbiati in balia degli eventi. Sono tante le ingenuità e i falli della Vanoli Cremona che permettono a Venezia di allargare il gap fino a +22. Harris e Miller provano a rispondere ma è troppo tardi: un lungo garbage time durato quasi 15 minuti, chiude il match 88-71.

Lorenzo Scaratti

© Riproduzione riservata
Commenti