Pergolettese
Commenta

Pergo, in casa Albinoleffe per cambiare
passo in trasferta: la volta buona?

L’ultimo successo, in casa contro la Pro Sesto, ha rilanciato i bergamaschi, che comunque nelle ultime quattro sfide hanno perso soltanto dalla capolista FeralpiSalò di misura.

Sulla carta Albinoleffe-Pergolettese di sabato (calcio d’inizio alle ore 14.30) “chiama” pareggio, visto l’equilibrio anche dei precedenti giocati in casa della formazione orobica. In realtà se vogliono provare a fare il salto di qualità, entrambe le formazioni devono provare a vincere. Non c’è tanto l’esigenza playoff, che casomai si potrà concretizzare strada facendo, quanto piuttosto la volontà di restare fuori dai guai, dunque dalla zona playout.

Oggi proprio l’Albinoleffe, a quota 27, occupa l’ultimo posto utile per giocare la post season verso la serie B, mentre la Pergolettese a quota 25 col successo sul Lecco per 4-2 è uscita dopo tre turni di Purgatorio dalla zona playout. Una sfida, l’ultima, che ha confermato come i gialloblu siano davvero squadra imprevedibile e capace di tutto, ma soprattutto al Voltini. Fuori casa, invece, lo squillo pesante manca ancora. Sin qui quanto racimolato basta per lasciarsi dietro sei formazioni (per salvarsi direttamente basta arrivare davanti a cinque squadre), ma se si cercando ulteriori soddisfazioni, è in trasferta che va cambiato passo.

Ciò premesso, l’Albinoleffe dell’ex difensore in serie A Giuseppe Biava sfrutta i gol del tandem Manconi-Cocco, con 15 gol in due, senza dimenticare il contributo di Sasha Cori, che all’Albinoleffe ha trovato la sua dimensione, anche quando magari non gioca partite intere, ma spezzoni importanti. Gelli e Giorgione sono i due perni della mediana, Mihai Gusu, invece, lo stakanovista della difesa. Non mancano poi giovani interessanti come Doumbia, Brentan e Piccoli. L’ultimo successo, in casa contro la Pro Sesto, ha rilanciato i bergamaschi, che comunque nelle ultime quattro sfide hanno perso soltanto dalla capolista FeralpiSalò di misura.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti