Calcio
Commenta

Tra Cremona e Londra si
prepara l'ultimo saluto a Vialli

Cremona e Londra. Pizzighettone e Grumello. Italia e Inghilterra. Sono questi i luoghi di Gianluca Vialli, scomparso a soli 58 anni il 6 gennaio. Questa mattina, domenica 8 gennaio, sulla recinzione del campetto di Cristo Re sono state lasciate due sciarpe – una della Cremonese e una della Sampdoria – e una rosa, in ricordo del ragazzo dell’oratorio diventato icona mondiale. Non è solo il mondo del calcio, infatti, a piangere l’ex grigiorosso, anche se il presidente della Figc Gabriele Gravina ha pubblicato una lettera aperta in cui ha sottolineato come fosse “la persona speciale che ha contribuito a rendere eccezionale un gruppo di persone normali”.

“È stato il tuo carisma elegante – ha aggiunto -, unitamente alla tua voglia di vivere e di vincere che infondevi a tutti, a rendere gli Azzurri, i tuoi Azzurri, Campioni d’Europa. A Wembley l’Italia è entrata nella storia anche e soprattutto grazie alla tua capacità di rendere migliori le persone che hai accanto con riflessioni mai banali, con domande curiose e consigli sussurrati”.

Parole che oltrepassano la dimensione sportiva, ma d’altronde questo era Gianluca: una persona speciale, di una sensibilità rara. “Luca non solo era uno sportivo di grande talento, rispettato da tutti, ma era soprattutto il marito e il padre più affettuoso. Siamo devastati. Grazie per tutto il vostro sincero amore e supporto”. E’ questa la nota diffusa da Cathryn White Cooper – arredatrice di interni e moglie di Vialli, madre delle sue figlie Olivia e Sofia di 18 e 16 anni – dalla casa londinese nel quartiere di Chelsea.

Parole che arrivano alla vigilia dei funerali, allegri e privati, come chiesto espressamente dall’ex grigiorosso. Le esequie saranno celebrate a Londra, mentre a Cremona alle 18.30 nella parrocchia di Cristo Re, la sua parrocchia, si terrà una Messa in suo ricordo, come chiesto dalla madre. Nello stesso momento, a Verona, come in tutte le gare di questo turno di Serie A si osserverà un minuto di silenzio in suo ricordo, prima che inizi il match tra l’Hellas e la Cremonese, mentre a Cremona è stato proclamato il lutto cittadino per l’intera giornata di domani.

© Riproduzione riservata
Commenti