Cremonese
Commenta

Cremonese, missione restyling
Cambi in vista, Escalante ai saluti

Escalante contro il Milan

L’esperienza di Gonzalo Escalante con la maglia della Cremonese è al capolinea. Dalla Spagna si fanno sempre più insistenti i rumors di un passaggio del centrocampista (di proprietà della Lazio) all’Almeria. La destinazione sarebbe gradita all’argentino, che tornerebbe così in Liga dove ha già vestito le maglie di Eibar e Alaves. Nel campionato iberico, Escalante, ha espresso al meglio le proprie caratteristiche, a differenza di quanto fatto a Cremona: esordio a Firenze con espulsione ancor prima dell’intervallo, tanta panchina, poi gli ultimi titoli strappati col viaggio a Doha per la finale mondiale Argentina – Francia condiviso con Santiago Ascacibar, altro giocatore dal quale il club grigiorosso si aspettava molto di più.

Sempre a centrocampo, restano da valutare alcune situazioni: per Tommaso Milanese sarà importante giocare e una soluzione in prestito potrebbe fare al caso sia del giocatore che della società. Michele Castagnetti continua ad avere mercato in serie B (richiesto anche dal Parma dell’ex Pecchia), su Jaime Baez da mesi si sono concentrati gli interessi del Frosinone (che dovrà battere la concorrenza dei Ducali).

In difesa il partente sicuro è Ionut Radu, quello meno convinto di restare a Cremona è Johan Vasquez. Omar Colley della Sampdoria è in cima alla lista dei desideri per rafforzare il reparto arretrato di Alvini. Restano molte le incognite in attacco. Il Cyriel Dessers visto nella prima parte di stagione e quello dell’amichevole contro il Torino continua a destare perplessità. Ecco perché Giacchetta e Braida lavorano su più fronti per trovare una punta da gol da poter affiancare a Okereke. Kevin Lasagna e Thomas Henry dell’Hellas hanno molte richieste, così come Federico Bonazzoli della Salernitana. Il romanista Eldor Shomurodov sembra avere altre preferenze. Ma nel mercato di riparazione tutto può succedere e al tavolo della salvezza la Cremonese è pronta a giocarsi tutte le proprie carte.

© Riproduzione riservata
Commenti