Cremonese
Commenta

Concluso lo stage in Nazionale
per Carnesecchi, Quagliata e Valeri

foto figc.it

Tre giorni di lavoro e sessantasei giocatori coinvolti, in una nuova ‘tappa’ del percorso intrapreso già nella scorsa stagione dalla FIGC, per agevolare la transizione dalle Nazionali Giovanili alla Nazionale maggiore e ampliare così la base dei calciatori selezionabili: si è chiuso a Coverciano lo stage dedicato ai calciatori di interesse nazionale, il raduno che da martedì ha portato al Centro Tecnico Federale giocatori di Serie A, Serie B e militanti all’estero, divisi in due gruppi di lavoro. Tra loro anche tre calciatori della Cremonese: il portiere Marco Carnesecchi e i difensori mancini Giacomo Quagliata ed Emanuele Valeri.

“Questo stage – ha commentato a fine raduno il Ct Roberto Mancini, davanti alle telecamere di Vivo Azzurro – si porta dietro un bilancio positivo, perché abbiamo potuto conoscere meglio dei ragazzi che vediamo solo sporadicamente; e poi un conto è vederli solo dalla tribuna e un altro poterli osservare da vicino… Questo è il secondo stage che organizziamo e ci sono dei calciatori che mi hanno colpito per le loro grandi qualità. Il 2023 azzurro? La prima partita del prossimo anno sarà nuovamente contro l’Inghilterra e sarà importante oltre che di prestigio, perché sarà l’esordio nel nostro percorso di qualificazione ai prossimi Europei”.

Con il triangolare ‘in famiglia’ sul campo di Coverciano intitolato a ‘Enzo Bearzot’ si è chiusa oggi anche la seconda e ultima parte di questo stage, in tre sfide da 35 minuti l’una che hanno portato ad affrontarsi sul terreno di gioco tutti e trentasette i giocatori presenti al CTF da ieri. Come per tutta la durata di questo raduno, a osservare dalla tribuna i ragazzi presenti anche il coordinatore delle Nazionali giovanili maschili, Maurizio Viscidi, insieme ai tecnici delle stesse varie selezioni degli Azzurrini.

La prima partita disputata è stata risolta da una bella azione personale in contropiede di Fazzini, finalizzata con una precisa conclusione sul primo palo. Nella seconda sfida, dopo un palo di Colombo subito in avvio di gara, è stato Baschirotto a sbloccare la contesa (17’) con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. E sempre su azione da corner, è stato Casadei (28’) a raddoppiare per i suoi con una girata dall’interno dell’area di rigore. Sul finale di gara Mancini dal dischetto ha fissato il punteggio sul 3-0.

© Riproduzione riservata
Commenti