Calcio
Commenta

Dilettanti, si parte il 4 settembre. Ritorno a
gironi "normali"? Intanto il vincolo scende

Al di là del numero di società in organico, che scopriremo con i ripescaggi non appena saranno ufficializzati, l’altra novità riguarda la decisione di abbassare il vincolo sportivo dai 25 ai 24 anni: di fatto un calciatore non sarà più vincolato a una data società finché non avrà compiuto 24 anni di età.

La Figc Lombardia ha reso note lunedì le date di inizio della stagione sportiva 2022-2023. E già sembra essere arrivato un indizio sulla possibilità che i gironi regionali almeno – dunque anche quelli di Prima categoria – tornino a 16 squadre, con l’organico originario da 192 formazioni (nel 2021-2022 erano 195), e dunque con 12 gironi anziché 14.

Questo perché il campionato inizierà molto presto, ovvero domenica 4 settembre. Ricordiamo che il campionato 2021-2022, a causa delle insidie legate al Covid, era partito il 19 settembre, almeno in Prima categoria, dove i gironi da 14 squadre consentivano di giocare tornei con ben quattro giornate in meno (due all’andata due al ritorno). Le Coppe regionali, invece, partiranno il 27-28 agosto 2022.

“Apriremo le iscrizioni ai prossimi campionati a partire dal 6 luglio – commenta il Presidente del Comitato Carlo Tavecchio – utilizzando l’abituale criterio di scaglionare le date di apertura in base alla categoria d’appartenenza. Anche quest’anno sarà inoltre data la possibilità di rateizzare gli importi d’iscrizione, che rimarranno invariati rispetto alle stagioni precedenti, entro il termine ultimo del 15 dicembre 2022”.

Al di là del numero di società in organico, che scopriremo con i ripescaggi non appena saranno ufficializzati, l’altra novità riguarda la decisione di abbassare il vincolo sportivo dai 25 ai 24 anni: di fatto un calciatore non sarà più vincolato a una data società finché non avrà compiuto 24 anni di età. Per le società con un ricco settore giovanile, una mossa decisamente poco apprezzata.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti