Pergolettese
Commenta

Salvezza Pergolettese, Marinelli:
"Cuore e tenacia incredibili"

Commosso fino alle lacrime al termine del successo contro il Renate che ha permesso alla Pergolettese di raggiungere la salvezza matematica con una giornata di anticipo, il presidente Massimiliano Marinelli ringrazia tutti coloro che hanno permesso di poter continuare questa avventura in serie C: “Questa squadra ha un cuore e una tenacia incredibili. Fino a sette giornate fa sembrava un gruppo spacciato, invece è stata fatta una scelta coraggiosa che si è rivelata azzeccata, ma dobbiamo ringraziare anche mister Lucchini per il lavoro sostenuto e di cui raccogliamo i frutti e oggi siamo qui a festeggiare questa permanenza anche per la prossima stagione in serie C”.

“Per tre campionati consecutivi – ha aggiunto – siamo riusciti a regalare alla città e ai nostri tifosi la gioia, il prestigio di disputare un campionato difficile e altamente competitivo e dispendioso come la serie C, che ricordo è il terzo campionato professionistico italiano: credo che per una città come Crema sia molto importante e di vanto. Per questo risultato devo ringraziare i giocatori, lo staff tecnico, tutti coloro che lavorano per la Pergolettese e tutti i tifosi che ci sostengono, che ci seguono in ogni stadio in cui giochiamo e che non smettono mai di incitarci”.

Quindi Marinelli conclude: “Pensare che nelle ultime due gare siamo riusciti a battere il Mantova e il Renate (che è la quarta forza del campionato) nei loro stadi, è stato qualcosa di incredibile. Ora abbiamo tanta voglia di festeggiare, ma prima faccio a tutti i migliori auguri per una Buona Pasqua”.

Grande l’euforia anche negli spogliatoi. Dopo aver festeggiato con i ragazzi, mister Giovanni Mussa, ha commentato questa impresa conquistata con sette risultati utili consecutivi: “A mente quasi fredda si può dire che, aver raggiunto la salvezza diretta con una giornata di anticipo fino a qualche tempo fa, era impensabile. A maggior ragione prende più valore ancora quello che i ragazzi e la società hanno fatto. Il merito è stato di essere rimasti uniti nelle difficoltà, aver tenuto duro e di aver tenuto il timone saldo nella burrasca”.

“Adesso – rilancia Mussa – vedremo cosa succede domenica prossima. Con una concomitanza di risultati, potremmo anche entrare nei playoff. Sicuramente noi ce la giocheremo fino alla fine: vogliamo provare a centrare l’ottavo risultato utile consecutivo, che sarebbe la serie positiva più lunga della gestione Fogliazza: i ragazzi ci tengono molto.”

Il tecnico, però, non vuole sentire parlare di segreti per le prestazioni degli ultimi due mesi: “Segreti ce ne sono pochi. Io sono convinto che a questi livelli conti molto l’emozione, il cuore, quello che trasmetti ai ragazzi. Spero che i ragazzi abbiano capito tuttala mia passione, il mio voler far bene. Voglio pensare di essere riuscito a trasmettere loro la serenità, la tranquillità, la cultura del lavoro che porta sempre a dei risultati. La filosofia è sempre quella di lavorare con serenità, ma in modo serio. Il calcio è una cosa seria, e i ragazzi hanno risposto presente lavorando sempre alla grande con grande impegno. Poi l’entusiasmo e l’autostima sono stati gli ingredienti che hanno permesso di centrare questa fantastica impresa”.

© Riproduzione riservata
Commenti