Cremonese
Commenta

Serie B, dopo il 30° turno
continua l'altalena in testa

(foto Sessa)

La Serie B 2021/2022 è uno spettacolo. Cinque squadre in 3 punti per la vittoria del campionato, con la sesta a -5 dal primo posto. La Cremonese si è ripresa la testa della classifica con più di un brivido nella sfida sulla carta scontata contro il Pordenone. I grigiorossi prima vanno sotto con un goal del solito Cambiaghi, poi la ribaltano grazie alla doppietta in 12 minuti di Zanimacchia, abile nel riscattarsi dopo l’errore dagli undici metri di Pisa.

E’ proprio lo stesso Pisa a lasciare la vetta della classifica con la clamorosa sconfitta di Ascoli: i toscani crollano sotto i colpi di Dionisi (doppietta) e dimostrano di non aver ancora trovato continuità di risultati in questo 2022.

Rallenta a sorpresa anche il Lecce a Cosenza, al termine di una gara che ha rischiato seriamente di perdere. Coda segna in avvio di match ma poco dopo fallisce un rigore, i lupi la ribaltano con Larrivey e Millico ma si fanno riprendere da una rete di Blin in pieno recupero.

Approfitta dei rallentamenti in testa il Monza che ad Alessandria si impone con un netto 0-3: l’autogol di Di Gennaro, la magia di Ciurria e la freddezza di Gytkjaer consentono ai brianzoli di raggiungere il quarto posto a -1 dalla promozione diretta. Non si fanno male invece Brescia e Benevento che non vanno oltre il 2-2. Bisoli apre le danze, Tello pareggia per i campani, Moreo sigla il goal del sorpasso delle rondinelle, ma ci pensa Forte nella seconda frazione a riequilibrare il risultato.

Escluso l’Ascoli vittorioso a Pisa, tutte le altre squadre coinvolte nella lotta playoff hanno rallentato. Il Frosinone crolla a sorpresa a Crotone: una rete per tempo (di Maric e Golemic) porta al 2-0 per gli squali, un risultato che riporta un minimo di speranza ai pitagorici in chiave salvezza. Spreca una grande occasione il Perugia che si fa riprendere allo scadere dalla SPAL. Gli umbri passano grazie a Kouan, ma il goal di Latte Lath al 94’ gela il Curi.

Cittadella e Reggina chiudono sullo 0-0, mentre a centro classifica Como e Ternana fanno 1-1 grazie alle reti di La Gumina e Salzano. Pesantissima la sconfitta in chiave salvezza del Vicenza contro il Parma: i veneti crollano tra le mura amiche a causa del gol di Tutino, un risultato che rallenta la rincorsa della squadra di Brocchi verso l’obiettivo salvezza.

Simone Guarnaccia

© Riproduzione riservata
Commenti