Cremonese
Commenta

Un Pordenone mai domo sul
cammino della Cremonese

Un'immagine della partita d'andata

La Cremonese torna subito in campo dopo il ko di Pisa. Oggi, mercoledì 16 marzo, alle 18.30 allo Zini arriva il Pordenone ultimo in classifica e che non vince da 14 partite. I neroverdi sono reduci dall’1-1 contro il Como.

Sin dal suo arrivo, Bruno Tedino ha impostato la squadra con un 4-3-1-2 diretto e che tende a non voler controllare il pallone (penultima percentuale media di possesso palla del campionato).

Sino a questo momento il Pordenone ha faticato a segnare (peggiore attacco), anche in virtù del basso numero di tiri effettuati (17esimo) e di expected Goal (xG)* generati (terzo peggior dato).

Senzza palla, i friulani hanno un’intensità nel pressing paragonabile a quella della Cremonese, ma sono la seconda formazione a concedere più conclusioni agli avversari, la quinta a lasciare più xG* e soprattutto sono la peggior difesa del campionato.

La Cremonese dovrà essere brava a capitalizzare le occasioni che con ogni probabilità riuscirà ad avere, ma dovrà porre attenzione contro una squadra capace di fare male in transizione e di alzare il livello di aggressività della partita.

Mauro Taino

*Expected Goal (xG): una misura della probabilità che ha un determinato tiro di essere trasformato in gol.

Dati e grafiche Wyscout S.p.A. (wyscout.com)

© Riproduzione riservata
Commenti