Vanoli
Commenta

Vanoli, Sassari trionfa 95-84,
non bastano Mian e Barford
Terzo stop consecutivo

DINAMO SASSARI – VANOLI CREMONA 95-84

Dinamo Sassari: Miro Bilan 18, Kaspar Treier,Flip Kruslin 20, Giacomo Devecchi, Jason Burnell 13, Eimantas Bendzius 10, Luca Gandini N.E, Stefano Gentile 14, Ethan Happ 14, Massimo Chessa 6, Martis, Sanna N.E

Vanoli Cremona: TJ Williams 10, Lazar Trunic , Giuseppe Poeta 4, Fabio Mian 23, Marcus Lee 8, Daulton Hommes 10, Jarvis Williams 9, Andrea Donda N.E, Jaylen Barford 20, Mauro Zacchigna.

Al PalaSerradimigni vince il Banco di Sardegna Sassari 95-84 nonostante due settimane di isolamento, non basta la grinta alla Vanoli per agguantare la vittoria. Secondo quarto momento chiave con un 30-13 della squadra di Pozzecco.

Cremona parte bene con Lee tra i titolari e impatta un 5-10 con un quintetto all American e Mian. Sassari subisce molto l’atletismo e la corsa degli esterni cremonesi. In un primo quarto terminato con la Vanoli avanti 26-29, spiccano i tiri da tre tentati dai lombardi: 1/2 contro il 3/11 dei sardi.
Nel secondo quarto le “Twin Towers” della Dinamo entrano prepotentemente in gara: Bilan e Happ fanno terra bruciata sotto canestro con l’efficace attacco in post e numerosi rimbalzi offensivi. Il reparto lunghi di Sassari trasforma la partita in un 41-31 con Cremona costretta a rincorrere già a meta periodo.
I padroni di casa riescono a sfruttare bene le rotazioni con Burnell che si alterna ai lunghi come bocca di fuoco: Cremona prova a rimanere a galla, ma all’intervallo è 56-42.

Nel terzo periodo Sassari ha già tre giocatori in doppia cifra, ma la Vanoli Cremo0na rientra grazie alla difesa: tre palle recuperate e -7 con un Barford rivitalizzato (64-57).
Sassari appare più stanca e Cremona sale ancora di giri: Hommes e Poeta entrano bene, ma Bilan continua a castigare sotto canestro. Cremona prosegue il copione di partita a due velocità: se da un lato la difesa regge a tratti, qualche errore di troppo in attacco, permette alla Dinamo di chiudere avanti 77-65 nel terzo quarto.
La Dinamo, corta nei ranghi con l’assenza di Spissu, perde anche Chessa per 5 falli. L’uomo in più di Pozzecco però è Stefano Gentile, onnipresente su entrambi i lati del campo.
A parità di rotazioni, l’eroe del quarto periodo è Kruslin, autore di due bombe di fila che spezzano le gambe ai cremonesi 90-79. Nella Vanoli risponde Barford con 4 punti di fila, ma è troppo tardi, vince Sassari 95-84.

Lorenzo Scaratti

© Riproduzione riservata
Commenti