Commenta

Calcio Dilettanti, annullati i
campionati fino alla Promozione
Prima volta dal Dopoguerra

(foto di repertorio)

Dopo il confronto è tempo delle decisioni. Che, in ogni caso, dovranno per forza di cosa passare dalle decisioni della Lega Nazionale Dilettanti con la riunione fissata per il 5 febbraio. Intanto la Lombardia prova a portarsi avanti e stabilisce, dopo le videoconferenze divise per categoria tenutesi nei giorni scorsi, che soltanto l’Eccellenza potrebbe ripartire, con tutti gli altri campionati invece ufficialmente sospesi, dato l’ampia maggioranza dei club dalla Promozione in giù contraria a ricominciare prima del prossimo settembre, dunque dalla stagione 2021-2022.

E’ la prima volta dal Secondo Dopoguerra che una stagione viene di fatto annullata, senza né promozioni né retrocessioni, mentre l’anno scorso almeno i verdetti “a salire” erano stati confermati. Il CR Lombardia ha chiesto la possibilità di svolgere nei mesi primaverili e da parte dei club, qualora le condizioni sanitarie lo permettessero, attività di allenamento, amichevoli, tornei ed eventuali attività legate al settore giovanile.

Per quanto riguarda l’Eccellenza, il Comitato Regionale Lombardo ha formalizzato, dopo avere raccolto un numero di adesioni vicino al 60%, la possibilità di terminare il girone di sola andata, con partenza tra il 21 ed il 28 marzo per le sole gare di recupero e dal 3 aprile per le gare a calendario. Il termine delle competizioni è fissato il 2 giugno 2021, senza disputa di play off e play out e con sole promozioni, dunque senza retrocessioni.

Se servirà, e se alcune società dovessero rifiutarsi di giocare, come chiesto dal 50% dei club, verranno composti nuovi gironi, rimescolando le carte e garantendo le promozioni per le prime classificate. Ma per discutere del format ci sarà tempo. E’ stata oltretutto proposta proroga del periodo di svincoli/trasferimenti dei calciatori fino alla data di inizio delle attività. Perché l’Eccellenza riparta servirà però il tassativo riconoscimento delle competizioni ad essa appartenenti come “d’interesse Nazionale”, status che permetterebbe di non essere soggetti ad eventuali stop repentini e garantirebbe un’imprescindibile certezza di programmazione delle gare.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti

Direttore
Guido Lombardi (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Guido Lombardi.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware