Commenta

Pergolettese all'esame
Olbia per riprendere
la propria marcia

Di sicuro nessuna delle due squadre potrà protestare per avere avuto meno tempo per recuperare o, viceversa, per avere perso il ritmo partita. Questo perché Olbia e Pergolettese, che si affrontano in terra sarda domani, mercoledì 11 novembre, alle ore 12.30, hanno vissuto un weekend identico, anche se legato a motivazioni differenti. L’Olbia non è salito a Como per i troppi casi di Coronavirus nella squadra lariana; la Pergolettese, come noto, è stata invece fermata dalla nebbia. Va detto che l’Olbia non ha giocato nemmeno domenica 1 novembre, tanto che l’ultima gara giocata dai sardi risale al 25 ottobre, con lo 0-0 contro la Pro Vercelli.
La storia recente di Olbia e Pergolettese, peraltro, si somiglia abbastanza: entrambe si sono salvate nella scorsa tribolata stagione con due miracoli sportivi. I sardi pareggiando al 95’ il playout di ritorno contro la Giana Erminio, dopo che i lombardi avevano sprecato più volte il colpo del ko in doppia superiorità numerica; la Pergolettese rimontando in dieci uomini da 1-3 contro la Pianese, sempre nel playout di ritorno. Squadra che segna poco (4 reti e 2 di queste portano la firma di Pennington), l’Olbia è l’unica assieme alla Lucchese a non avere ancora vinto una partita. Un motivo in più per la Pergolettese, partita martedì mattina per la Sardegna, per riconnettersi con quei 3 punti che ai gialloblù mancano, al netto di rinvii e sconfitte, dal 18 ottobre scorso, quando la Pro Sesto cadde al Voltini.
Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti

Direttore
Guido Lombardi (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Guido Lombardi.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware