Basket
Commenta

Vanoli, colpo doppio:
batte Brescia 89-86 nel
derby e conquista i playoff

(foto legabasket.it)

Leonessa Germani Brescia – Vanoli Cremona 86-89 (25-30, 39-56, 58-72)
LEONESSA GERMANI BRESCIA: Hamilton 11, Abass 26, Vitali 5, Veronesi n.e, Laquintana 5 , Caroli e Mensah ne, Beverly 9, Zerini 5, Moss 14, B.Sacchetti 11. All Diana.
VANOLI CREMONA: Saunders 13, Sanguinetti e Gazzotti ne, Diener 13, Ricci 2, Ruzzier 12, Mathiang 12, Crawford 20, Aldridge 11, Stojanovic 6. All. M. Sacchetti.

La Vanoli Cremona vendica la sconfitta dell’andata e si impone al PalaLeonessa Brescia per 89-86 confermandosi al terzo posto della classifica ed intascando la certezza matematica di giocarsi i playoff scudetto con quattro giornate d’anticipo sulla chiusura della regular season.

Nel primo quarto la Vanoli Cremona mostra di essere a livello con il suo standard abituale di gioco. Palla mai ferma e tante soluzioni offensive. Bersaglio centrato con continuità da tre punti per gli ospiti che si portano 13-8 al 5’. Crawford, Aldridge e Diener colpiscono inesorabilmente dal grande arco e Cremona si mette a ritmo: 19-27 al 7’ e 25-30 al 10’. I biancoazzurri sorprendono Brescia al 13’ sul 25-34. In difesa Mathiang (dominatore assoluto sotto i tabelloni e strepitoso al tiro) e compagni sono rocciosi e comunicano bene tra loro lanciando rapidissimi ed efficaci contropiede. I cremonesi sono sempre positivi da tre punti (32-41 al 15’).

Coach Sacchetti opta per un quintetto piccolo privilegiando il gioco rapido che la Germani fatica a bloccare. Frutto di un 9 su 12 da tre punti, si va 39-56 all’intervallo per gli ospiti. La Leonessa Brescia commette errori in attacco che vengono puniti dalla Vanoli con Saunders e Crawford 41-62 al 23’. Il team di coach Sacchetti non vuole fare accendere i locali. Questi ora sembrano meglio equilibrati in difesa con gli schemi ‘a zona’ e Cremona qualcosa cede. Sembra cambiare il trend della gara con i padroni di casa che disperdono molte energie. Sigla importanti canestri Stojanovic che fermano l’inerzia della Germani: 58-72 al 30’.

Brescia crede nella rimonta e con cuore coraggio e determinazione tenta il tutto per tutto. Due ‘bombe’ di Brian Sacchetti ed una di Laquintana e si va 73-78 al al 35’. Fallo ‘antisportivo’ di Brian Sacchetti su Ruzzier, poi il ‘flglio di Meo’ si rifà siglando il momentaneo 78-81. La Germani ha l’inerzia dalla sua parte ed impatta 85-85. Una magia di Travis Diener prima ed un super rapido canestro di Crawford (Mvp del match) danno 85-87. Sbaglia un tiro libero Abass, ma sempre Crawford regala il successo a Cremona.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti