Cremonese

Catanzaro a -3 dalla Cremo
Parma promosso in Serie A

Un duello tra Cremonese e Catanzaro. I calabresi rimangono a -3 dai grigiorossi in classifica

Il Parma dopo aver dominato il campionato è promosso in Serie A. E’ questo il verdetto della 36esima giornata di Serie B. Gli emiliani tornano nella massima serie del calcio italiano dopo tre anni grazie all’1-1 in casa del Bari. Per mister Pecchia è la terza promozione in A dopo quelle ottenute con il Verona nel 2017 e con la Cremonese nel 2022. Al San Nicola è stato Bonny a portare in vantaggio il Parma al 50′. A quel punto i gialloblu si sono messi a difendere, con la promozione in tasca sia in caso di vittoria che di pareggio. Il Bari è riuscito a conquistare un preziosissimo pari in chiave salvezza per merito della rete di Di Cesare al 68′. Il capitano dei pugliesi entra nella storia diventando il marcatore più anziano nella storia della Serie B (il 23 maggio spegnerà 41 candeline).

Pazzesca partita al Ceravolo con il Catanzaro che batte 3-2 il Venezia e rimane così a soli tre punti di distacco dalla Cremonese. La gara è stata sospesa per un’ora a causa di un violento nubifragio. Vantaggio iniziale dei calabresi con Pontisso, poi i lagunari erano riusciti a ribaltare il punteggio con la doppietta di Idzes. La squadra di Vanoli resta però in dieci uomini per l’espulsione di Sverko e il Catanzaro ne approfitta prima per pareggiare con Iemmello e poi per vincere grazie a un dubbio e contestato rigore in pieno recupero trasformato ancora dal bomber dei calabresi. Joronen era riuscito a parare il penalty, che però è stato fatto ripetere dall’arbitro. E al secondo tentativo Iemmello non ha più sbagliato.

Il Venezia vede allontanarsi il secondo posto, ora distante quattro punti visto che il Como è riuscito a battere il Cittadella 2-1. Una partita, quella del Sinigaglia, molto difficile per i lariani, che si sono ritrovati sotto dopo il gol di Pittarello al 71′ e sono poi riusciti a ribaltare il punteggio con le reti prima di Verdi e poi di Goldaniga in pieno recupero. Per il Como, visto il ko del Venezia, si avvicina la promozione diretta in Serie A.

Il Sudtirol batte 4-3 la Ternana. Per gli altoatesini è salvezza matematica, con i playoff a -2. Per la squadra di Breda, invece, un ko pesante che complica la lotta per evitare la retrocessione diretta in Serie C.

Anche il Cosenza è aritmeticamente salvo, grazie al successo di misura firmato dal solito Tutino in casa dell’Ascoli. I marchigiani rimediano così una sconfitta che non li mette al riparo dalla zona che scotta e che comporta la retrocessione diretta.

Importantissima vittoria per lo Spezia che si porta fuori dalla zona playout. I liguri tra le mura amiche hanno sconfitto un avversario quotato come il Palermo grazie alla rete di Di Serio.

La Reggiana con un gol su rigore dell’ex grigiorosso Gondo vince il derby contro il Modena e festeggia la salvezza.

Importante successo in chiave playoff per la Sampdoria, che va a vincere a Lecco grazie al sigillo di Manuel De Luca. Ora i blucerchiati sono settimi in classifica e si sono messi dietro all’ottavo posto il Brescia, che ha pareggiato 2-2 il derby bresciano contro la Feralpisalò. La squadra di Maran, come detto, è ottava a +2 rispetto alle inseguitrici Sudtirol e Reggiana, che coltivano ancora speranze playoff dopo aver ottenuto la salvezza.

Mauro Maffezzoni

© Riproduzione riservata
Caricamento prossimi articoli in corso...