Pergolettese
Commenta

Villa: "Feralpisalò una big,
dovremo fare meno errori"

Lasciata alle spalle l’ennesima infausta trasferta, la Pergolettese si appresta a ricevere al Voltini la Feralpisalò. Dopo la vittoria casalinga con il Lecco, che aveva riaperto la strada verso posizioni più tranquille, la sconfitta di sabato a Zanica con l’Albinoleffe, ha invece rialzato il livello di guardia, con la squadra gialloblù a galleggiare appena al di fuori della zona rossa della graduatoria.

Ancora una volta i ragazzi di Alberto Villa, sono costretti a chiedere al match interno, lo slancio per riprendere la scalata e allontanare la zona rossa. Ma lo devono fare contro quella che risulta la difesa meno battuta del girone con sole 12 reti subite in 22 giornate. Entrambe le formazioni arrivano a questo match reduci da una sconfitta nell’ultimo turno giocato. A Zanica con l’Albinoleffe per i cremaschi, mentre i gardesani sono incappati in una sconfitta casalinga con il Piacenza.

I bresciani hanno costruito molto della la sua brillannte classifica, nelle gare esterne, con 20 punti conquistati sui 39 attuali, grazie alle 5 vittorie e 5 pareggi con 1 sola sconfitta. La Feralpisalò, allenata dall’ex gialloblù Stefano Vecchi, si presenterà al Voltini con due assenze di rilievo per squalifica come l’ex Zennaro e Siligardi. Nella Pergolettese, oltre alle assenze di Volpe, Corti e Gabelli si aggiungerà, probabilmente, anche quella di Lucenti, che ha ripreso da poco a correre sul campo dopo il periodo di assenza.
Nelle parole di mister Villa, le preoccupazioni per questa difficile sfida, con l’obiettivo di dimenticare l’Albinoleffe e ripartire dal secondo tempo con il Lecco: “Sì ma non solo del secondo tempo, perché abbiamo fatto molto bene per tutti i 90 minuti. Bisogna ripartire anche dalle cose buone che abbiamo fatto e, sopratutto, nel cercare di non commettere gli errori che abbiamo fatto”.

Arriva la Feralpisalò, squadra che non ha bisogno di presentazioni: “La Feralpisalò è una delle tre squadre candidate a vincere il campionato. Lo dimostra anche il mercato che sta facendo. Sono arrivati giocatori importanti, di categoria superiore, una squadra certamente molto, molto forte, costruita per il salto di categoria. Noi cercheremo di fare quello che abbiamo sempre fatto, quello di cui siamo capaci, cercando di commettere qualche errore in meno e di portare a casa un risultato positivo.”

Un fattore potrebbe essere rappresentato dalle condizioni climatiche: “Come lo puo’ essere per noi, lo potrà essere anche per la Feralpisalò, che è una squadra a cui piace giocare a calcio: penso che le difficoltà ci potrebbero essere per entrambe. Noi dobbiamo pensare solo a noi stessi, dobbiamo essere concentrati al 100% sapendo che per poter portare a casa un risultato positivo,contro determinate squadre, bisogna proprio essere quasi perfetti.”

Nota positiva di questa settimana, il ritorno in gruppo di Andreoli: “Lorenzo finalemente è rientrato e sta facendo del lavoro con la squadra. Ovviamente non è ancora al 100%, perché dopo tre mesi di stop, è impossibile recuperare la condizione in breve tempo. Però che si stia allenando con continuità è già un bel passo avanti ed è una cosa importante.”

© Riproduzione riservata
Commenti