Calcio
Commenta

Calcio amputati, presentato il weekend
con Coppa Italia e Supercoppa

Volge al termine la lunga stagione agonistica del calcio amputati. Dopo il campionato nazionale e lo storico traguardo raggiunto dalla Nazionale con l’ottavo posto al Mondiale di Istanbul, i quattro club di riferimento della disciplina si ritroveranno a Cremona per la Coppa Italia e la Supercoppa italiana. Sabato 19 e domenica 20 novembre il campo da calcio del Centro Sportivo Maristella, messo a disposizione dal Comune di Cremona e dalla società Sported Maris, sarà calcato dai giocatori in stampelle per puntare alla conquista dei due prestigiosi trofei.

Sabato le sfide per la Coppa Italia prenderanno avvio alle 10 con la partita tra Roma Calcio Amputati e Levante C. Pegliese, seguita dall’interessante match tra lo Sporting Amp Football, detentore dello scudetto 2022, e Vicenza Calcio Amputati, seconda in campionato. Le vincenti si affronteranno in finale alle 17 sempre nella stessa giornata. Il giorno dopo è invece previsto lo scontro al vertice di Supercoppa tra i campioni d’Italia e la squadra vincitrice della Coppa Italia. Qualora lo Sporting si aggiudicasse anche questo trofeo, la partita verrà giocata contro il Vicenza, secondo nella classifica finale della rassegna nazionale.

La presentazione ufficiale dell’evento si è tenuta questa mattina, giovedì 17 novembre, nella Sala Quadri di Palazzo Comunale. “Siamo orgogliosi di portare a Cremona, grazie alla collaborazione con FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali), competizioni prestigiose come la Coppa Italia e la Supercoppa di calcio amputati. Ormai da tempo cerchiamo di promuovere lo sport paralimpico attivando progettualità e collaborando alla realizzazione di eventi come questo. Speriamo di poter dare visibilità a questa disciplina sportiva per poter poi arrivare a costituire una squadra di calcio amputati proprio nella nostra città”, ha dichiarato in apertura l’Assessore allo Sport Luca Zanacchi, ringraziando tutto lo staff del Settore Sport del Comune per l’impegno profuso per l’organizzazione di questo importante appuntamento.

“Con il Calcio amputati usciamo da una stagione che ci ha dato tante soddisfazioni, non da ultimo l’ottimo risultato ottenuto in Turchia dove l’Italia si è classificata ottava al mondo per la prima volta nella giovane storia della disciplina. A Cremona, dove è nato il Calcio amputati, tornano in campo le squadre che faranno di tutto per contendersi questi importanti titoli e per lasciare traccia anche in questo territorio. Vorrei ringraziare a nome FISPES il Comune di Cremona per il grande sostegno alla realizzazione di quest’evento, il Presidente del Comitato di Cremona del C.S.I. Claudio Ardigò per la collaborazione e il Presidente di Sported Maris Diego Frosi, rappresentato dal Direttore Generale Alberto Romani, che ci dà ospitalità nel loro campo, tutti i volontari che ci daranno una mano per la riuscita della manifestazione, tutto lo staff federale e gli atleti che stanno facendo tanto per lo sviluppo di questa disciplina in Italia. Vi aspettiamo numerosi sugli spalti per tifare le nostre squadre”, queste le parole di Antonella Muraro, Vice Presidente FISPES, in collegamento da remoto.

Claudio Ardigò, Presidente C.S.I. – Comitato di Cremona, ha parlato di questo evento come la continuità di un sogno, auspicando che questa manifestazione apra uno squarcio in tutte le coscienze dei cremonesi che credono nell’integrazione, mentre Alberto Romani, Direttore Generale dell’ASD Sported Maris, ha detto che l’appuntamento di questo fine settimana rappresenta un’opportunità per la città dichiarando la piena disponibilità della sua società.

“Io sono nato e cresciuto a Cremona e ovviamente per me è una soddisfazione portare la mia disciplina davanti al pubblico di casa. Il calcio amputati è partito proprio da qui, dalla mia città, e quindi è bello pensare ad un ritorno in occasione di questa manifestazione. C’è necessità di mettere ancora più attenzione verso lo sviluppo di questo movimento, incrementando le attività sul territorio, creando nuove società e facendo conoscere il nostro calcio ai molti ragazzi amputati che potrebbero essere interessati. Sarebbe bello pensare anche ad un avvicinamento delle squadre professionistiche come è successo con le squadre femminili e sta succedendo ora con la Roma ad esempio”, sono state le parole di Alessandro Cenicola, cremonese e portiere del Vicenza Calcio Amputati, in rappresentanza dei giocatori.

A lui si è associato Francesco Messori (in collegamento da remoto), giocatore del Vicenza Calcio Amputati, che ha ricordato il suo impegno alla nascita della Nazionale di calcio amputati avvenuto dieci anni fa proprio con il supporto del C.S.I di Cremona. Alla manifestazione in programma il 19 e 20 novembre saranno presenti il Presidente FISPES Sandrino Porru, la Vicepresidente Antonella Munaro, il Delegato regionale Antonio Spinelli e il Segretario Generale Walter Silvestri.

Programma

Sabato 19 novembre
Coppa Italia
ore 10,00 – Roma Calcio Amputati vs Levante C. Pegliese
ore 11,00 – Vicenza Calcio Amputati vs Sporting Amp Football
ore 15,30 – Semifinale 3°/4° posto
ore 17,00 – Finale 1°/2° posto
ore 18:30 – Premiazioni

Domenica 20 novembre
ore 9,30 – Partita di Supercoppa italiana
ore 10,45 – Premiazioni

© Riproduzione riservata
Commenti