Vbc
Commenta

La Vbc sfiora l'impresa
Novara passa solo al tie-break

La Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore sfiora l’impresa, ma si arrende a Novara al tie break nella gara del PalaRadi. Un punto guadagnato contro una delle pretendenti al titolo è sempre un buon bottino ma c’è rammarico per quel primo set sfumato all’ultimo. Note positive in casa rosa sono le quattro ragazze in doppia cifra (Frantti 21, Malual 16, Lohuis 11, Melandri 10) e il 50% di rice perfetta per De Bortoli e il 48% per Frantti, 9 i muri di squadra.

E’ Malual ad aprire nel bene e nel male la gara, attacco finalizzato prima per l’opposta rosa, battuta a rete poi, 1-1, ci pensa Perinelli a riportare la Vbc avanti in diagonale, 2-1. Carcaces manda out il suo tentativo e regala il 3-1 a Casalmaggiore, Karakurt ferma Frantti, 2-3. Lohuis stacca a un piede e la difesa piemontese rimane ferma, 4-2. Frantti slega il braccio e Bosetti non ferma, 6-4 Vbc Trasporti Pesanti, Perinelli poi allunga con un tocco morbido, time out per coach Lavarini. Si torna in campo ed è la Vbc a mettere a referto il punto, Karakurt accorcia, 5-8. Gran mani out di Malual che picchia forte e costringe all’errore il muro ospite, 9-5, Karakurt poi spara sul nastro e regala il 10-5 alla Vbc. Novara inizia a spingere e si porta sul 9-10, time out per coach Pistola. Malual piazza la sua parallela e fa 11-10. Novara si porta in vantaggio ma Carlini frena tutto con astuzia, 12-12. Si lotta punto a punto, le ospiti viaggiano forte ma Casalmaggiore le costringe all’errore, Frantti poi finalizza il suo attacco, 15-15. Due salvataggi da film d’azione per De Bortoli e Franti conclude, 16-15 Casalmaggiore. Moster block di Malual su Bosetti che fa il botto nel palazzetto, time out Novara, 17-15. Gran botta in rincorsa di Frantti ben imbeccata da De Bortoli, 18-17. Lohuis alza le braccia e fa ombra su Bosetti, monster block e 20-18. Pipe davvero ben costruita da una gran azione corale finalizzata da Frantti, 21-19. Perinelli sbaglia il suo tentativo ma si fa subito perdonare, 22-21. Frantti piazza il suo colpo e la difesa di Bosetti va in confusione, 23-22. Frantti manda out e regala il set point alle avversarie, time out per coach Pistola. Si torna in campo e Melandri sigla il 24 pari. Il muro su Malual chiude 26-24 per le ospiti.

Karakurt dà il via nella seconda frazione in diagonale, Lohuis pareggia i conti in primo tempo, 1-1. Carcaces ci prova ma Lohuis piazza bene le sue mani a muro, 3-4. Bella fast in rincorsa di Melandri e si va sul 4-5, Malual poi pareggia i conti con il solito buco per terra, 5-5. La stessa opposta rosa poi trova la schiena di Carcaces e sigla il sorpasso, 6-5. Ace di Carlini e le rosa si portano sul 7-5, time out per Novara. Perinelli mette la palla tra muro e rete e porta le sue in doppia cifra, 10-9, il muro di Lohuis poi allunga nuovamente. Malual slega il braccio e la difesa di Bonifacio finisce out nel campo rosa, 12-10. Altro punto di Malual, questa volta in pipe, che sigla il 13-11. Melandri conclude un’azione lunghissima sempre in mano alle rosa, 14-13, Frantti in diagonale poi allunga trovando il vertice lungo, 15-13, l’errore di Karakurt poi fa 16-13, time out per coach Lavarini. Malual si alza e la sua parallela costringe Carcaces a mandare out, 17-14, Frantti poi fa 18-14 con un bel mani out. Bosetti ci prova ma Melandri alza la saracinesca, 19-15. Karakurt blocca Perinelli e coach Pistola preferisce chiamare time out, 17-19. Si torna in campo e la battuta di Bosetti finisce a rete, Carcaces però accorcia, 18-20. Ci pensa Lohius a fendere il campo e siglare il 21-18. Adhu Malual in pipe trova il tocco leggero di Chirichella e fa 23-21, Bosetti accorcia, time out Casalmaggiore. Malual trova il set point al ritorno in campo, Bosetti manda out e chiude 25-22.

Novara conquista i primi due punti della terza frazione, Perinelli con un tocco morbido accorcia 1-2. Carlini con un no look di seconda fa 2-4. Altra fast di Lohuis che mette il suo pallone nei tre metri e fa 3-5, Frantti poi scarica un missile e trova il 4-5. Poulter prova il gioco d’astuzia ma Melandri è attenta e fa 5-5. Novara spinge forte ma Frantti interrompe la corsa, diagonale e 6-8. Super tocco morbido di Melandri e 8-10. Monster block di Perinelli su Bosetti e si va in parità 10-10. Lohuis stacca e individua la traiettoria giusta, palla in mezzo al campo e 12-12, il muro di Frantti poi porta avanti le rosa. Karakurt piazza il suo tentativo ma Melandri è una saracinesca, 15-14. Le ospiti trovano l’ace del 17-15 e coach Pistola deve chiamare time out. Melandri mette a terra il suo primo tempo molto fortunoso ma efficace, 16-18, Frantti poi trasforma in ace la sua battuta su Bosetti, 17-18, time out Novara. Si torna in campo e Frantti ritrova la parità, 18-18. Perinelli porta avanti le sue 19-18, Malual poi piazza un gigantesco monster block su Bosetti, 20-18 time out ancora per Novara. Il pallonetto di Adhu è il biglietto da visita del ritorno in campo, 21-18 Vbc. La palla di Malual carambola tra le mani del muro ospite e trova il 22-18. Il muro ospite blocca Melandri e così coach Pistola frena la rimonta, time out 21-22. Pipe di Frantti ben costruita da Carlini e De Bortoli, 23-22. Lohuis spizzica il pallone quanto basta per farlo cadere, 24-23. Ancora Lohuis in seconda battuta trova il set point 25-24, Carcaces annulla. Frantti sfrutta il tocco del muro e fa 26-25, Carcaces spara out, 27-25. Top scorer: Frantti 7, Bonifacio e Bosetti 5

La Igor apre le marcature della quarta frazione, Carcaces chiude poi la seconda azione, ma la difesa della Vbc fa un gran lavoro. Sul 3-0 delle ospiti però coach Pistola chiama time out. Sul 4-0 Igor entra Piva per Perinelli, Malual piazza il 1-4. Frantti sfrutta bene le braccia del muro ospite e fa 2-6. Altra pipe vincente, questa volta di Malual, e Casalmaggiore su porta sul 3-7. Carlini è attenta e blocca Bonifacio, 4-8, Frantti poi accorcia nuovamente con un gran colpo in diagonale, 5-8, per poi accorciare nuovamente con un mani out, 6-8, time out Novara. Le ospiti spingono sulla battuta di Poulter, 11-6 e time out per la Vbc. Si rientra ed è Frantti a siglare il 7-11 in diagonale. Melandri tocca leggerissimo ma il suo tocco è vincente, 8-12. Sul 14-8 Igor rientra Perinelli per Piva. Scarica a tutto braccio la sua pipe Frantti e si va sul 9-15, Lohuis attenta sotto rete poi le sue in doppia cifra, 10-15. La fast di Lohuis abbatte Fersino e fa 11-17. Le ospiti spingono a tutta, coach Pistola sul 19-11 cambia la diagonale inserendo Scola e Mangani e inserisce Braga per Frantti. Fortunato il punto del 13-22 ma è efficace, difesa di Perinelli che cade nel campo avversario. Le ospiti tengono saldamente il ritmo del gioco e chiudono 25-13.

Il tie break lo aprono Carcaces e il muro di Chirichella portano Novara sul 2-0. Karakurt fa 4-0, coach Pistola è costretto al time out. Arriva il primo punto rosa e lo sigla Lohuis con una bella fast, 1-5, Karakurt poi sbaglia il suo attacco, 2-5. La battuta di Karakurt finisce a rete, 3-6, il muro di Malual però è out, 7-3. Si va al cambio di campo sull’8-3 Igor. Al ritorno dal time out rosa la battuta ospite è troppo lunga, 4-8, Chirichella però ristabilisce le distanze. Malual trova il tocco del muro, confermato dal videocheck, e fa 5-9. Le igorine tirano fuori tutto quello che hanno dentro, tengono saldo in mano il gioco, pur con qualche fiammata rosa, e chiudono 15-8.

A fine gara, Laura Melandri commenta: “Il rammarico c’è sia per il primo set che per il finale, dopo aver vinto i due set e aver lottato giocare un tie break così è un peccato. Possiamo crescere tanto e abbiamo ampi margini, abbiamo giocato contro una delle squadre del campionato e questo punto è una buona cosa. Quando ci hanno preso le misure è stato più difficile…dobbiamo lavorare di più sull’adattamento e sul fare meno errori”.

© Riproduzione riservata
Commenti