Cremonese
Commenta

Allo Zini un Milan senza grandi
innesti, ma la rosa è di qualità

La Cremonese è attesa da una di quelle sfide in grado di toglierti il sonno. Allo Zini sbarcheranno questa sera i campioni d’Italia in carica del Milan, una gara, quantomeno sulla carta, proibitiva.

I rossoneri si sono mossi con grandi investimenti sul mercato, senza però riuscire, a differenza delle passate stagioni, a trovare giocatori in grado di migliorare concretamente la rosa.

In difesa è arrivato Dest dal Barcellona, terzino che non sta assolutamente convincendo il mondo Milan, insieme a Thiaw dallo Schalke 04, centrale che ha trovato scarsissimo minutaggio. Probabilmente “l’acquisto” migliore per la retroguardia rossonera è stato il recupero di Kjaer, fondamentale nell’assetto difensivo di Pioli.

A centrocampo la partenza di Kessie è stata assorbita dal ritorno di Pobega, ovviamente senza che i risultati possano essere paragonabili. Il centrocampista italiano non sta sfigurando, ma non si è ancora dimostrato all’altezza dell’ivoriano. Insieme a Pobega è arrivato Vranckx dal Wolfsburg, mediano teoricamente interessante, ma visto pochissimo con la casacca rossonera.

I trequartisti su cui hanno puntato Maldini e Massara sono stati De Ketelaere dal Bruges e Adli dal Bordeaux. Il primo è un profilo di prospettiva, ma sta incidendo pochissimo nello scacchiere di Pioli, tanto che quest’ultimo spesso gli preferisce in quel ruolo Diaz o Krunic. Il secondo invece, dopo un grande precampionato, ha fatto perdere le sue tracce, giocando solo una manciata di minuti in campionato.

Davanti l’innesto di punta è Origi, ma anche in questo caso il giocatore non sta fornendo molto in termini di gol e prestazioni. Pioli gli preferisce quasi sempre Giroud (assente per squalifica stasera), attaccante che nei momenti chiave della stagione si fa sempre trovare pronto.

Nonostante gli acquisti poco convincenti, quella del Milan è comunque una rosa di livello elevatissimo, per cercare di strappare un risultato positivo alla Cremonese servirà una partita più che perfetta, che coincida con una serata negativa dei rossoneri.

Simone Guarnaccia

© Riproduzione riservata
Commenti