Volley
Commenta

Sassuolo più concreta,
si ferma la corsa dell'Esperia

BSC Materials Sassuolo – U.S. Esperia Cremona 3-0 (25-15, 25-22, 25-21)

Sassuolo: Pistolesi 12, Manfredini 9, Scacchetti 1, Pomili 12, Civitico 11, Busolini 7, Pelloni (L), Bondavalli, Fornari; NE: Cappellini, Masciullo, Vittorini, Dapic. All. M. Venco – A. Minghelli.

Esperia: L. Kullerkann 4, Pasquino 2, Coppi 2, Ferrarini 4, K. Kullerkann 16, Rossini 6, Zampedri (L), Balconati, Buffo 2, Piovesan 3, Landucci; NE: Giacomello. All. V. Magri – E. Zanoni.

Le tigri gialloblù arrestano la propria corsa al PalaPaganelli, contro una Sassuolo più concreta ed efficace. Mercoledì arriva subito l’occasione per il riscatto, con la sfida del PalaRadi alle 20:30 contro la Volley Hermaea Olbia.

Coach Venco schiera Scacchetti in diagonale con Busolini, Pomili e Pistolesi in banda, Civitico e Manfredini al centro, Pelloni libero. Risponde coach Magri con Pasquino e K. Kullerkann in diagonale d’attacco, Coppi e Rossini ai lati, L. Kullerkann e Ferrarini centrali, Zampedri libero.

Ferrarini inaugura l’incontro con una fast diagonale. Manfredini ripaga con la stessa moneta ed è 1-1. Il muro di Civitico su K. Kullerkann fissa il 4-1. Jasmine Rossini in parallela accorcia il gap, 5-4. L’ace di Ferrarini rimette il conto in parità. Civitico a muro su Liis Kullerkann riporta avanti Sassuolo sull’8-5. Pistolesi sfrutta il servizio ficcante di Civitico per siglare il 12-7 del timeout Magri. Manfredini in fast allunga nel punteggio, 15-7 con coach Magri che gioca la carta Balconati per Pasquino. La pipe di Pistolesi piega la difesa della neo entrata, 17-9. Rossini in pipe prova a caricare la metà campo gialloblù, 18-10. Ferrarini alza il muro ma il pallone cade fuori, 20-10 e coach Magri richiama le sue. Aurora Pistolesi trova il mani fuori del 23-12, l’errore di Liis Kullerkann in fast apparecchia dodici set points per Sassuolo. L’attacco di Busolini su Coppi mette fine ad un primo set a forti tinte bianco azzurre, 25-15 ed 1-0 Sassuolo.

La BSC Materials riparte da dove ha lasciato, è Manfredini a trovare l’ace del 3-0. Kadi Kullerkann risponde a Pomili con la diagonale del 4-3. Lo stesso opposto estone firma l’ace del 5-5. Cristina Coppi con il lungo linea mantiene il punteggio in parità, 7-7. Cremona mette il naso avanti con Kadi Kullerkann sull’8-10. Giada Civitico riporta il punteggio in parità con due punti consecutivi ed è 11-11. Kadi Kullerkann firma a sua volta due punti per il 12-14 del timeout Venco. La pausa giova alle modenesi che ribaltano il parziale con Valentina Pomili, 16-14. Cremona recupera il gap, poi Busolini in fast rimette avanti le sue, 18-17. Coppi mantiene a contatto le tigri gialloblù che poi impattano e sorpassano grazie a due errori modenesi: 20-21. Pistolesi fissa il 22-22 con una pipe. Entra Simona Buffo al posto di Kadi Kullerkann, ma il primo attacco si converte nel set point Sassuolo, 24-22 con un break di quattro punti locali. Valentina Pomili mette un punto al periodo con il rigore del 25-22.

Le ragazze di coach Venco non vogliono tergiversare ed infilano in avvio di set un 8-1 importante. Le tigri gialloblù cercano di fare quadrato in zona coach Magri ed a piccoli passi si scuotono avvicinandosi nel punteggio con la bella diagonale di Buffo, cui replica prontamente Manfredini, 13-7. Sassuolo resta saldamente avanti nel punteggio, Federica Busolini concretizza l’allungo che sa di sentenza con il 19-11. La fast di Liis Kullerkann tiene viva la speranza gialloblù sul 20-14 del timeout Venco. La diagonale di Buffo fissa il 21-16, Piovesan, all’esordio stagionale, va a muro su Busolini per il -4. La parallela di Pistolesi vale il 23-18, Kadi Kullerkann non ci sta e firma il 23-19. La palletta di Piovesan accorcia ulteriormente le distanze dal 23-21. L’impeto gialloblù si esaurisce con l’attacco di Valentina Pomili, che firma la diagonale del 25-21 finale.

 

© Riproduzione riservata
Commenti