Pergolettese
Commenta

La Pergolettese si arrende
al Sangiuliano City: 1-0

Non guarisce dal mal di trasferta la Pergolettese, che incappa nella terza sconfitta su quattro gare (unico pareggio a Alessandria con la Juventus) lontano dal Voltini.

foto Sangiuliano City

Non guarisce dal mal di trasferta la Pergolettese, che incappa nella terza sconfitta su quattro gare (unico pareggio a Alessandria con la Juventus) lontano dal Voltini. Non trova dunque continuità la squadra gialloblu, che dopo l’impresa col Padova cede nello scontro diretto per sognare al Sangiuliano City, neopromossa d’assalto che gioca le proprie gare interne a Seregno. Decisiva una ripresa sottotono dopo un buon primo tempo gialloblu, ma senza gol.

La Pergolettese approccia meglio e su lancio di Varas, ci prova sullo scatto Abiuso, ma la difesa chiude tempestivamente al 12’. Dall’altra parte una veloce verticalizzazione libera Anastasia dal cuore dell’area ma il tentativo risulta debole e centrale. Artioli cinque minuti dopo libera ancora Abiuso, che si perde nel dribbling ma riesce comunque a calciare: a quel punto però Sposito è ben piazzato e para. Di contro Soncin esce con coraggio su Miracoli ed evita guai.

La miglior giocata del primo tempo cade al 37’: Iori si coordina molto bene sul cross di Bariti ma trova la parata di Sposito a terra. Pur senza gol, la gara si conferma vivace e Anastasia rimane il pericolo pubblico numero uno: la sua conclusione scheggia la traversa in contropiede. L’occasione d’oro per i gialloblu cade al 43’, ma sul cross di Andreoli tutti restano a metà strada a porta quasi sguarnita.

 

Qui sopra il gol decisivo

 

Nella ripresa la fulminea partenza milanese risulta decisiva: Anastasia si accentra da sinistra con troppa facilità e, da migliore in campo, battezza l’angolo giusto per l’1-0. Sempre Anastasia al 62’ impegna Soncin su punizione, poi sul tap in prima del gol arriva un giusto fallo sul portiere.

Pergolettese di nuovo pericolosa sul controcross di Bariti che non trova nessuno, ma nella ripresa va detto che i milanesi legittimano il successo, tenendo meglio il campo e non rischiando quasi nulla, anche quando lasciano l’iniziativa ai gialloblu. Cogliati infatti sfiora la traversa da fuori. Prossima sfida mercoledì: contro la Pro Patria è un altro scontro diretto, ma al “Voltini” la Pergolettese vuole confermare di avere costruito un fortino.

TABELLINO
SANGIULIANO (4-2-3-1): Sposito; Zanon (40’st Zugaro) , Bruzzone, Pascali (45’st De Respinis); Baggi; Fusi, Metlika (40’st Guidetti); Qeros (30’st Pedone), Anastasia, Cogliati;Miracoli (30’st Alcibiade).
A disp. D’Alterio, Cervellera, Ippolito, Guerrini, Marchi, Saggionetto, Casali.
All. AndreaCiceri
PERGOLETTESE (3-5-2): Soncin; Piccinini, Arini, Lambrughi; Bariti (28’st Figoli), Andreoli (9’st Verzeni), Artioli, Varas (39’stv Volpe), L.Villa; Abiuso (39’st Guiu Vilanova), Iori (39’st Vitalucci).
A disp. Rubbi, Cattaneo, Tonoli, Bevilacqua, Gabelli, Mazzarani, Corti, Guiu Vilanova, Lucenti, Cancello, Vitalucci,Ruani, Volpe.
All. Alessandro Fabbro (A.Villa Squalificato)
ARBITRO: Sig. Giorgio Bozzetto sez. di Bergamo
RETE: s.t. 4′ Anastasia.
AMMONITI: Cogliati, Pascali, Zanon, Fabbro, Arini, Pedone, Baggi
NOTE: giornata soleggiata, terreno in buone condizioni, angoli 4 – 7, rec. 1 + 5

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti