Cremonese
Commenta

Cremonese a caccia della
svolta in un Picco inviolato

foto acspezia.com

La Cremonese domenica prossima, 16 ottobre, alle 15.00 giocherà in un vero e proprio fortino inespugnabile. Allo stadio Picco, infatti, finora lo Spezia non ha mai perso, ottenendo due vittorie e due pareggi. Un rendimento nettamente opposto a quello in trasferta, dove i liguri hanno sempre perso senza mai fare punti. È davanti ai propri tifosi che lo Spezia riesce a rendere al meglio creando difficoltà agli avversari.

Non una bella notizia per una Cremonese che domenica non avrà molta scelta. Ultima in classifica, la compagine grigiorossa dovrà cercare di ottenere la sua prima vittoria in campionato se non vorrà restare troppo attardata rispetto alla zona salvezza. In questi giorni mister Alvini sta preparando nei minimi particolari la sfida. Nelle ultime due partite, contro Lecce e Napoli, i grigiorossi sono scesi in campo con la difesa a quattro. Una soluzione che potrebbe essere adottata e riproposta anche in casa dello Spezia.

Si va dunque verso la conferma del 4-2-3-1 come sistema di gioco. Alvini dovrebbe recuperare per la sfida in Liguria Pickel, che potrebbe essere schierato come trequartista centrale, con Ascacibar e Meité coppia centrale a centrocampo. Dopo aver messo in difficoltà il Napoli, ora i grigiorossi vogliono ripetersi contro lo Spezia. Stavolta, però, vogliono fare punti.

Dopo quella contro lo Spezia, arriverà un’altra sfida importante in chiave salvezza, con la Sampdoria. Nelle prossime due giornate, quindi, i grigiorossi si troveranno di fronte due avversarie alla portata e in corsa per lo stesso obiettivo. Tanto per cominciare con il piede giusto, la Cremonese vuole espugnare lo stadio Picco. Finora nessuno è riuscito a farlo. I grigiorossi vogliono essere i primi a riuscirci.

© Riproduzione riservata
Commenti