Volley
Commenta

Volley, Martinelli: "Spirito
comune orientato al lavoro"

Nella scorsa stagione è stata tra le protagoniste della storica promozione in A2, categoria che ora giocherà per la prima volta in carriera nuovamente con la maglia neroverde. Nella Chromavis Eco DB sarà un’annata dal sapore particolare per Martina Martinelli, opposta classe 1994 al suo secondo anno a Offanengo. La giocatrice bergamasca fa il punto della situazione dopo l’allenamento congiunto di sabato scorso al PalaCoim contro il TI Innsbruck (2-2) e in vista della partecipazione di sabato e domenica al Trofeo Bellomo a Castellanza insieme ad Albese, Futura Busto Arsizio e Lecco.

“Pur essendo ancora all’inizio, in fase di preparazione – commenta Martinelli – il test contro Innsbruck è stato buono a livello di squadra. Il muro-difesa ha funzionato meglio rispetto al precedente test inaugurale contro Trescore. Abbiamo iniziato a lavorarci in allenamento e questo ha fruttato; probabilmente serve ancora un po’ di tempo per trovare la nostra identità di squadra e l’equilibrio collettivo, penso sia normale in questo momento della stagione, ma abbiamo buone qualità”. La nuova Chromavis Eco DB è un mix tra le conferme delle protagoniste della scorsa promozione e nuovi arrivi. “Chi c’era già – prosegue Martina – è agevolata in termini di comunicazione e negli allenamenti dopo l’esperienza di lavoro dei mesi scorsi. Si sono aggiunte ragazze nuove sotto questo punto di vista in linea con il gruppo: tutte siamo molto desiderose di lavorare, metterci a disposizione della squadra e migliorare”.

Sguardo in avanti. “Nel week end ci aspetta un torneo, dove magari sale di più l’adrenalina rispetto a un’amichevole; inoltre, ci confronteremo con squadre di pari categoria e sarà ancora più stimolante. Potrà darci qualche indicazione sul livello, anche se siamo ancora all’inizio e poi il campionato sarà una storia a sé”.

Un campionato, quello di A2, dove la Martinelli è debuttante. “Per ora – confessa – non ci penso troppo, mi concentro sugli allenamenti, giorno dopo giorno”. Infine, racconta l’atmosfera che si respira a Offanengo in vista della prima partecipazione alla serie A. “Si vede tanta gente in palestra a lavorare quotidianamente dietro le quinte; si respira una buona impressione, con voglia di fare e migliorarsi, proprio come il nostro spirito sul taraflex, e uno sguardo proiettato in avanti”.

© Riproduzione riservata
Commenti