Altri Sport
Commenta

Pista atletica, c'è l'ok
alla sponsorizzazione

(foto di repertorio)

E’ stato approvato lo schema di contratto di sponsorizzazione per il rifacimento della pista di atletica del Campo Scuola Comunale di via Corte. L’accordo prevede che la società Arvedi – Commercio Prodotti Siderurgici finanzi parte del progetto – dall’importo complessivo di circa 800mila euro – con un contributo di 185mila euro.

I lavori prevedono il rifacimento completo della pista, anche nelle parti sottostanti la pavimentazione sportiva, e la completa rigenerazione dell’impianto con la costruzione di nuove aree all’interno della pista stessa utili per lo sviluppo di tutte le discipline dell’atletica leggera. Saranno inoltre spostate le piste per il salto in lungo avvicinandole alle corsie della pista per creare uniformità nella pavimentazione sportiva.

La società sportiva che gestisce l’impianto – la Cremona Sportiva – Atletica Arvedi – aveva denunciato già nel marzo 2021 il pessimo stato dell’impianto ventilando anche l’ipotesi che l’atletica potesse sparire da Cremona dato che il Campo Scuola era “assolutamente inutilizzabile per organizzare manifestazioni di atletica leggera a causa del grave degrado che rende la pista non fruibile”.

Il Comune aveva quindi provato a partecipare al bando “Sport e Periferie 2020”, ma nel settembre 2021 era arrivato l’esito negativo, con l’assessore allo Sport Luca Zanacchi che aveva comunque assicurato come l’Amministrazione avesse “pensato e strutturato un piano alternativo di intervento”. Un piano che ha subito un’accelerazione nel giugno 2022 quando in Giunta era stato approvato il progetto esecutivo per il rifacimento della pista di atletica (con i pareri positivi espressi da Coni e Fidal), anche grazie ad una sponsorizzazione di 185mila euro.

A seguito del contratto che verrà stipulato con Arvedi, il Comune concede allo sponsor “l’autorizzazione ad esporre i loghi della ditta e/o ad installare cartelli informativi pubblicitari sulle aree oggetto di riqualificazione, secondo le indicazioni e le specifiche tecniche prescritte dall’Amministrazione”. L’installazione, la cura e la manutenzione degli eventuali cartelli pubblicitari installati sarà a totale carico dello sponsor.

© Riproduzione riservata
Commenti