Altri Sport
Commenta

Perugino oro a Varese
nei Mondiali U23

C’è  Maria Sole Perugino sul gradino più alto del podio ai Mondiali di Canottaggio Under 23 di Varese. L’atleta piacentina che ha scelto la Baldesio per il suo cammino agonistico, realizzando uno sogno iniziato da ragazzina alla Vittorino, ha regalato emozioni in una gara perfetta, ben condotta fin dall’avvio.

Il quattro di coppia Pesi Leggeri femminile che, oltre a Sole sul terzo carrello, vedeva Bianca Saffirio (SC Esperia), Alice Ramella (SC Santo Stefano) e Sara Borghi (SC Gavirate), ha annientato la concorrenza guadagnando metri su metri e chiudendo con un vantaggio abissale su Germania e Francia, argento e bronzo rispettivamente a 8” e a 16” dalle azzurre. Una gioia immensa per le azzurre che hanno cantato a squarciagola l’inno nazionale applaudite dal pubblico di casa. 

“Siamo partite che eravamo abbastanza in ansia, sia perché era dal 2015 che il 4 di coppia leggero femminile italiano vinceva il mondiale e sia perché, avevamo vinto la gara delle acque, ma non sapevamo cosa aspettarci dalle tedesche – il racconto di Sole, classe 2002 al secondo anno Under 23 – In partenza, nei primi 150 metri eravamo al pari della Germania, poi ci siamo prese il nostro distacco e lo abbiamo mantenuto fino alla fine. Una gara praticamente dominata da inizio alla fine. Quando ci siamo accorte di essere davanti abbiamo pensato solamente a godercela e fare un bel tempo. Abbiamo mancato il record di soli 4 secondi. E’ stata una emozione indescrivibile e non ho ancora del tutto realizzato che sono campionessa mondiale. Inoltre penso che l’unione dell’ equipaggio abbia fatto la differenza perché come ci hanno messo in acqua la prima volta, cosi siamo rimaste e cosi ci siamo trovate benissimo. Mai una litigata, sempre critiche costruttive, una meraviglia di equipaggio”.

“È stata bravissima, mi sono emozionato a vederla – commenta l’allenatore Angelo Gamba – Finalmente dopo tanti sacrifici e tanto lavoro, Sole è riuscita a concretizzare un risultato di alto livello. È cresciuta molto, ma deve lavorare ancora tanto, come ha fatto in questi anni, per raggiungere ulteriori traguardi ambiziosi. Come sempre, sacrificio, tenacia, impegno e determinazione sono gli ingredienti vincenti e da non sottovalutare lo spirito di gruppo e l’affiatamento tra tutti i ragazzi della Baldesio che sono cresciuti insieme”.

Emozionato anche il consigliere del canottaggio Giancarlo Romagnoli che l’ha seguita sul campo gara di Varese: “Dall’Europeo dello scorso anno al Mondiale di oggi, come se fosse scontato, come una promessa mantenuta che aveva fatto a se stessa e a noi, alla nostra famiglia baldesina. Sole ha raccolto alla grande il frutto del lavoro, dell’impegno, della costanza e della professionalità con cui quotidianamente ha affrontato gli allenamenti seguita da Angelo che l’ha accompagnata in questo sogno. Sicuramente per noi è un importante successo che premia l’impegno di tutta la Società, mio e di tutto lo staff e che servirà sicuramente da stimolo a tutto il gruppo per raggiungere sempre più ambiti traguardi. La ciliegina sulla torta di una stagione che già ci ha ampiamente ripagati ai Campionati Italiani e non solo”.

© Riproduzione riservata
Commenti