Basket
Commenta

Saja: "A2 certezza, ma si vedrà
Galbiati un grande lavoratore"

Nella puntata di Basket & Co di ieri sera ospite il Team Manager della Vanoli Cremona Mauro Saja, tanti i temi toccati tra un bilancio dell’anno appena passato, il prossimo in A2, che viene definita una “certezza” ma sempre con qualche riserva e i giovani del settore giovanile.

Sull’anno prossimo Saja non si sbilancia più di tanto e commenta anche le emozioni dell’ultima partita: “La A2 è la certezza, il resto non lo sappiamo anche noi, credo che solo una realtà sana e amata come Cremona si possa vedere quanto è andato in scena domenica dopo la partita. Di solito chi retrocede viene contestato o riceve critiche, noi ci siamo salutati con il sorriso e lo stesso presidente credo fosse contento di questo.”

A Coach Galbiati il merito di aver lavorato sempre verso il verso giusto, nonostante gli obbiettivi mancati: “Con Paolo siamo quasi coetanei, abbiamo avuto un rapporto molto diretto con professionalità e rispetto dei ruoli, non si piuò sicuramente negare che si è impegnato ogni giorno, può aver sbagliato qualcosa sul lato tecnico, ma l’etica non si discute. Ha pagato delle scelte e situazioni che ci hanno falcidiato quest’anno, ma mi sento di dire che Paolo l’hanno scorso è stata l’anima della nostra stagione, quindi si può dire solo grazie per il suo lavoro e in bocca al lupo per il suo futuro.

Su i rapporti costruiti negli anni con i giocatori: “Nell’arco della stagione per me è come avere 10 figli, ognuno con le sue esigenze, sento ancora gli ex Ethan Happ e Travis Diener, erano molto dispiaciuti della retrocessione, quasi increduli. Però è sempre bello sentire giocatori che hanno scritto belle pagine della Vanoli e ti danno la sensazione di aver fatto un bel lavoro, vuol dire che hai lasciato qualcosa.

A proposito dei ragazzi della Vanoli Young, il team Manager si è dichiarato soddisfatto: “Sono una squadra forte, coach Mangone ha fatto un lavoro incredibile su di loro, giocano sia la Next Gen Cup che il campionato Under 19 e sono tutti sotto età. Filippo Gallo parteciperà alla Eurolega Dei giovani a Belgrado con la Stella Azzurra Roma, un palcoscenico molto molto importante per lui e per il nostr lavoro e magari un domani sarà anche il playmaker della A2.

PER LA PUNTATA COMPLETA

 

© Riproduzione riservata
Commenti