Cremonese
Commenta

Gaetano, permanenza in bilico. Braida:
"Ci ha chiesto di rimanere al Napoli"

Colloquio Pecchia-Spalletti, il centrocampista: "Il Napoli mi piacerebbe, Cremona è la mia seconda casa"

(foto Sessa)

Grande protagonista della cavalcata della Cremonese verso la Serie A, Gianluca Gaetano è al centro delle attenzioni del mercato. Di proprietà del Napoli, a Il Grigio e il Rosso su Cremona1 aveva già aperto alla possibilità di rimanere in girigiorosso in caso di Serie A. Ora però il quadro sembra cambiato.

Intervistato da Il Mattino, Gaetano ha spiegato: “Mi farebbe piacere giocare col Napoli, tanto più perché sono napoletano. Ma il mercato lo segue il mio agente. lo penso a dimostrare tutto in campo. Insigne? I record che ha fatto Lorenzo sono qualcosa di importante. Per me è ancora presto, ma posso dire che per me Napoli rappresenta tutto. È difficile fare paragoni, ma mi è sempre piaciuto molto Hamsik. È un centrocampista da 10-12 gol a stagione. Oggi direi che Fabian Ruiz e Zielinski sono quelli ai quali sono più simile come caratteristiche. Posso giocare nel centrocampo a due o fare la mezzala nel centrocampo a tre. Mi piace stare nel vivo del gioco, toccare tanti palloni e perché no: fare anche gol”.

“Il finale thrilling di Como? Noi dovevamo vincere – ha detto ancora il centrocampista classe 2000 -, ma i nostri tre punti non sarebbero bastati da soli. All’84’ ho capito che qualcosa sugli altri campi era successo perché ho visto la nostra panchina esplodere. Poi mi hanno detto del gol del Perugia sul Monza e da quel momento ho trascorso gli ultimi minuti con gli occhi alla panchina per capire se arrivassero nuovi aggiornamenti. Anche se abbiamo avuto un periodo difficile nelle ultime partite, sapevamo che poteva succedere ancora qualcosa nei 90 minuti finali. C’era uno spiraglio e ci siamo infilati alla grande. Sono contento per i nostri tifosi: Cremona è la mia seconda casa. Ho accettato questa sfida per la terza stagione perché sapevo che questo poteva essere l’anno giusto per qualcosa di importante. Anche perché Pecchia ci ha fatto credere fin da subito nella promozione: ha una mentalità vincente”.

Ai microfoni di Radio Kiss Kiss, invece, il tecnico Fabio Pecchia ha sottolineato l’apporto dello stesso Gaetano: “Il miglioramento è sotto gli occhi di tutti, arrivò in un momento particolare e diede un gran contributo. Quest’anno è tornato dal Napoli ed è stato un crescendo di consapevolezza, in più arricchito di giocate di grandissimo livello che hanno impreziosito le prestazioni: penso alle partite con Alessandria e Monza, questi 18 mesi a Cremona gli permetteranno di affrontare il futuro con la maturità giusta”.

“Per me – ha aggiunto – è un centrocampista che ha qualità e senso del gol, definirlo in maniera dettagliata bisogna aspettare che si completi: ha una maturità che gli permette di rendersi conto di ciò che ha bisogno”. Sulle possibilità che rimanga a Cremona, Pecchia ha frenato: “Bisogna tener conto di tante cose, abbiamo avuto tanti prestiti non solo dal Napoli. Uno ci spera per dare continuità, ma tante cose non dipendono da me e nemmeno dai ragazzi. Gli auguro il meglio per le scelte future, egoisticamente spero che Gaetano e gli altri restino a Cremona anche l’anno prossimo. Ho parlato con Spalletti per il quale faccio un grande tifo”. A frenare, però, è Braida che a Monza News ha rivelato: “Il ragazzo ci ha detto che vorrebbe restare al Napoli il prossimo anno”.

© Riproduzione riservata
Commenti