Pergolettese
Commenta

Pergo - Pro Sesto 2-1,
il coraggio premia i gialloblu

PERGOLETTESE – PRO SESTO 2 – 1
Marcatori: p.t. 26′ Pecorini; s.t. 34′ aut. Della Giovanna, 35′ Bariti
PERGOLETTESE(4-3-3): Soncin; Nava (1’st Girelli), Lucenti (39’ST Ferrara), Lambrughi, Villa; Varas, Arini, Zennaro (1’st Fonseca); Bariti, Guiu Vilanova (31’st Moreo), Morello (1’st Vitalucci).
A disp. Galeotti,Alari, Palermo, Cancello, Perseu, Verzeni, Mercado
All. Lucchini Stefano
PRO SESTO (3-5-2): Del Frate; Caverzasi, Pecorini, Della Giovanna (36’st Mazzarani); Ghezzi, Gattoni (42’st Cerretelli), Gualdi, Brentan (36’st Capelli), Lucarelli; Scapuzzi (30’st Giubilato), Grandi (30’st Buongiorno).
A disp. Bagheria, Maldini, Marzupio, Kone, Parrinello,Gianelli, Marchesi.
All. Filippini Antonio

ARBITRO: sig. Milone Stefano sez. di Taurianova
AMMONITI: Lucenti, Arini, Della Giovanna, Lucarelli
NOTE: pomeriggio caldo, terreno in perfette condizioni,angoli 12-3, rec. 1+5

Questa volta la rimonta è quella giusta, quella che serve alla Pergolettese: sconfitta nel finale a Padova, la squadra gialloblu si impone al Voltini contro la Pro Sesto e strappa i primi 3 punti del suo campionato, ribaltando l’esito del match in sessanta secondi, sempre in zona Cesarini.

Prima conclusione in porta all’11’ con Ghezzi che impegna centralmente il portiere di casa Soncin. Risponde la Pergolettese quando su un cross da sinistra di Morello la difesa ospite pasticca e per poco la squadra di casa non trova la rete. La squadra di Lucchini insiste con un paio di calci da fermo ma non si può parlare di vero e proprio pericolo per la Pro Sesto. Discorso diverso nel’altra area, quando Grandi impegna il portiere, Pecorini arriva a raccogliere il rimbalzo e fa 0-1 sempre di testa.

La Pergolettese non smette di giocare ma è Ghezzi a impegnare l’estremo di casa al 36’.

Nella ripresa, in avvio, rovesciata in bello stile ma larga di Vitalucci da poco entrato per Morello: la squadra di casa non sarà precisa, ma cominciano a piovere cross pericolosi nell’area ospite. Varas preferisce andare dritto per dritto al 70’ su punizione, il portiere la tiene. Pressione locale insistente, come quando in diagonale Bariti impegna Del Frate. Al 77’ Vitalucci non arriva su uno spiovente da destra, ma il gol è ormai maturo: inserimento in sovrapposizione di Arini, cross deviato di tacco da Della Giovanna e palla nell’angolino.

La Pro Sesto perde la palla, e pure la testa, e Bariti da fuori area ribalta tutto in sessanta secondi, sull’immediato recupero palla. Nel finale proprio Bariti potrebbe triplicare, ma per i primi 3 punti della stagione va bene anche così.

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti