Cremonese
Commenta

La Cremonese non si
arrende: rimontato due
volte l'Empoli, 2-2

(foto Sessa)

Cremonese – Empoli 2-2
CREMONESE (4-2-3-1): Carnesecchi; Fiordaliso (77′ Bartolomei), Bianchetti, Terranova, Zortea; Gustafson (69′ Ceravolo), Castagnetti; Valzania (60′ Nardi), Baez, Buonaiuto (60′ Gaetano); Strizzolo (46′ Ciofani). A disposizione: Alfonso, Volpe, Fornasier, Ceravolo, Bartolomei. All. Pecchia.
EMPOLI (4-3-1-2): Brignoli; Sabelli, Casale, Romagnoli, Terzic; Haas, Stulac (85′ Crociata), Ricci (46′ Zurkowski); Bajrami; Matos (69′ Olivieri), Mancuso (69′ La Mantia). A disposizione: Furlan, Moreo, Bandinelli, Damiani, Pirrello, Nikolaou, Cambiaso, Parisi. All. Dionisi.
ARBITRO: Abbatista di Molfetta. Assistenti: Moro di Schio e Analogo di Collegno. Quarto uomo: Sozza di Seregno.
RETI: 8′ e 65′ Mancuso (E), 35′ rig. Terranova (C), 79′ Ciofani (C).
AMMONITI: Terranova (C).
ESPULSI: 92′ Castagnetti (C) per doppia ammonizione.

Recupero di lusso per la Cremonese che affronta allo Zini la capolista Empoli. Superato l’ostacolo Covid-19, la squadra di Dionisi si presenta allo Zini praticamente al completo, mentre sono diverse le assenze nella Cremonese e Pecchia è costretto a rinunciare a Celar, Coccolo, Colombo, Crescenzi, Deli, Pinato, Ravanelli, Valeri e Zaccagno.

La prima fiammata è di marca grigiorossa con Baez che da posizione defilata non trova lo specchio della porta. Passano un paio di minuti e arriva il vantaggio dei toscani. Ci pensa Mancuso, imbeccato da Matos che offre la sponda su una bella intuizione di Stulac. Niente da fare per Carnesecchi, palo interno e gol.

Subito dopo è Brignoli a doversi distendere per salvarsi su un bel tiro a giro di Buonaiuto, che mostra di essere ispirato. La Cremo prova ad aumentare l’intensità offensiva e va vicina al pareggio con un bel colpo di testa di Bianchetti, su punizione di Buonaiuto, prima e poi un con un sinistro insidioso di Baez, ma entrambi non inquadrano la porta.

La Cremonese è aggressiva e fa la partita, l’Empoli attende e lascia giocare, commettendo poco dopo la mezz’ora una leggerezza che rimette i giochi in parità. Fallo di Stulac su Baez in area e Abbattista assegna il penalty. Terranova dal dischetto la piazza centrale e trasforma.

Il finale di tempo è di marca toscana. Sugli sviluppi di una punizione battuta da Stulac, Strizzolo colpisce di testa rimettendo in gioco Romagnoli. Il capitano dei toscani ruba fallosamente la palla dalle mani di Carnesecchi disteso a terra, l’Empoli esulta per il vantaggio ma Abbattista ferma tutto e concede punizione per la Cremo. Termina il primo tempo dopo 1’ di recupero con le squadre sull’1-1.

In apertura di ripresa entra Ciofani a rilevare Strizzolo, parso sottotono, e nell’Empoli Zurkowski per Ricci. Si gioca a tutto campo, con frequenti rovesciamenti di fronte, mentre sullo Zini si alza il vento. E’ l’Empoli a spingere di più e a rendersi pericolosa. Al 61’ non sfrutta una bella occasione: Mancuso viene pescato sul filo del fuorigioco da un lancio lungo, lo anticipa fuori dall’area Carnesecchi, la porta rimane vuota e tocca a Bianchetti salvare su Bajrami, sulla respinta interviene Haas che non inquadra la porta e la Cremonese può ripartire con la rimessa dal fondo.

Poco dopo Gaetano appena entrato per Buonaiuto prova a scaldare i motori, ma il suo tiro è debole e non mette con difficoltà Brignoli. Subito dall’altra parte con Bajrami che scende indisturbato sulla destra e serve Mancuso. L’attaccante non perdona e sigla la sua doppietta personale.

Galvanizzato dal vantaggio, l’Empoli continua a spingere, Pecchia corre ai ripari provando la carta Ceravolo. La mossa risveglia la Cremo che sfiora il gol con un colpo di testa di Ciofani. Poco prima della mezz’ora gli ospiti protestano per un tocco di mani in area, ma l’arbitro non prende provvedimenti.

L’Empoli ha tanta qualità ma la Cremonese non si arrende e alla prima occasione, cross millimetrico di Baez, Daniel Ciofani di testa la mette dove Brignoli non può arrivare e fa 2-2.
Non cala l’intensità della gara e la sensazione è che le due squadre abbiano ancora molto da dare, Olivieri ci prova in rovesciata, ma Carnesecchi non si lascia ingannare.

Le emozioni non calano anche nei tre minuti di recupero nell’estremo tentativo di entrambe le squadre di trovare un gol vittoria. Nulla in verità accade, ad eccezione di un secondo giallo a Castagnetti che costa l’espulsione, e all’ultimo arrembaggio dell’Empoli arriva il triplice fischio liberatorio. Un punto ciascuno, che per la Cremonese vale la consapevolezza di potersela giocare alla pari anche con la capolista.

Cristina Coppola

Fotoservizio Francesco Sessa

Il rigore trasformato da Terranova

Il gol di Mancuso per l’1-2

Il gol del 2-2 di Ciofani

© Riproduzione riservata
Commenti