Commenta

Pergolettese, sogni di
gloria: se vince a Renate
il recupero è nei playoff

I gialloblu, con Ceccarelli e Longo al rientro e Morello che, a corto di preparazione dopo il Covid, dovrebbe accomodarsi ancora in panchina, allunga finalmente la rosa e sognano in grande.

C’è un ricordo particolare che si lega a Renate-Pergolettese, in scena mercoledì alle ore 15 come recupero della 32esima giornata, l’ultimo della lunga serie giocata dai gialloblu di De Paola. Terzo turno infrasettimanale di fila, infatti, la sfida ai brianzoli nello scorso campionato fu l’ultima giocata prima della sospensione per Covid. Era il 22 febbraio e di sabato la Pergolettese andò a vincere con le reti di Duca e Franchi. Poi il calcio chiuse i battenti fino alla ripresa con i playout di giugno.

Sembra passata una vita e oggi Renate-Pergolettese serve più ai locali di bomber Galuppini che ai gialloblu, almeno sulla carta, dato che i 43 punti pongono i cremaschi assolutamente al sicuro. Tuttavia, la vicinanza della zona playoff, che verrebbe addirittura conquistata in casa di vittoria nel recupero con annesso sorpasso al decimo posto ai danni del Grosseto, e la volontà di allungare la striscia di risultati utili – oggi arrivata a cinque – possono spingere la Pergolettese a tentare l’impresa.

Anche perché il Renate non sembra godere di buona salute, avendo appena perso con Giana Erminio e Olbia e avendo più in generale collezionato un successo (col Novara) nelle ultime sette partite giocate. Un crollo che ha portato i nerazzurri dal sogno primo posto alla rincorsa al quarto posto, che verrebbe ottenuto col successo nel recupero.

Il Renate s’è inceppato dal punto di vista offensivo, passando dal migliore attacco a numeri normali, con 42 centri che sono addirittura inferiori ai 44 della Pergolettese, mantenendo una difesa in linea, specie tenendo conto che la trazione per i brianzoli non è mai stata posteriore, con quanto mostrato per tutto il torneo.

I gialloblu, con Ceccarelli e Longo al rientro e Morello che, a corto di preparazione dopo il Covid, dovrebbe accomodarsi ancora in panchina, allunga finalmente la rosa e sognano in grande.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti

Direttore
Guido Lombardi (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Guido Lombardi.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware