Commenta

Pagamenti Carcaces, il
tribunale federale dà
ragione alla Vbc

(foto Sessa)

Il tribunale federale Fipav dà ragione alla Vbc e al suo presidente Massimo Boselli Botturi nel procedimento per i presunti mancati pagamenti all’ex giocatrice rosa Kenia Carcaces. La liberatoria per il ricevimento del 50% dei compensi pattuiti nella scorsa stagione per le prestazioni della cubana è stata firmata dal suo procuratore di allora. Il presidente Vbc Massimo Boselli Botturi, tramite l’avvocato Claudia Balestreri, ha documentato l’avvenuto pagamento (cinque rate a mezzo bonifico, una con assegno) del 50% di quanto convenuto. La dichiarazione relativa ai compensi, nella quale è indicato il nominativo dell’atleta, è stata resa per conto di Carcaces dal suo procuratore come correttamente indicato nel documento presentato dalla Vbc. La sottoscrizione di Boselli Botturi segue dunque quella del procuratore che aveva dichiarato l’avvenuta percezione delle somme. Il contratto sottoscritto e la liberatoria accettata dalla Lega Pallavolo Serie A Femminile, hanno dato ulteriore corpo alla difesa di Boselli Botturi e della Vbc. Tanto che il Tribunale federale Fipav ha deliberato il non luogo a procedere.

Simone Arrighi

© Riproduzione riservata
Commenti

Direttore
Guido Lombardi (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Guido Lombardi.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware