Commenta

Ripresa campionati, il Pergo
non ci sta. Marinelli: 'Non
scenderemo più in campo'

“Noi come Pergolettese non scenderemo più in campo, per rispetto dei morti di Crema e per i lutti che abbiamo avuto in società. Non è una questione di costi, ma è soprattutto questione di etica morale: la nostra comunità è stata tra le più colpite, se altrove hanno interessi economici per andare in Serie B facciano pure, a noi premono i morti che abbiamo dovuto contare”. Va dritto al punto il presidente della Pergolettese Massimiliano Marinelli, intervistato da TuttoMercatoWeb.

Che la decisione assunta dal Consiglio Federale di far riprendere i campionati professionistici (qui l’articolo completo) avesse incontrato l’opposizione di una Lega Pro che si era presentata con le idee chiare in testa (fermarsi qui senza retrocessioni né ripescaggi e con 4 promosse in B) era noto e già reso pubblico dal presidente di Lega Francesco Ghirelli. Così come si sapeva che il Pergo fosse tra i più intransigenti, con una posizione, espressa in più occasioni dall’Ad Cesare Fogliazza e dallo stesso Marinelli, fortemente contraria alla ripartenza.

Marinelli, poi, ha riflettuto: “Non capisco perché Gravina (presidente Figc, ndr) sia andato contro a quanto avevamo proposto, anche a fronte del parere dei nostri medici, ma noi non scenderemo in campo, sciopereremo. La vita normale doveva prima o poi riprendere, ma il calcio poteva aspettare: al massimo solo Serie A e B potevano giocare, se hanno proprio la necessità economica e la possibilità di farlo”.

Il numero uno gialloblù si mostra quindi fermo sulle posizioni che da tempo ha assunto il club cremasco ed è disposto ad andare fino in fondo: “Dell’estromissione non mi interessa. E’ bene che qualcuno, invece di stare sulle poltrone di Roma o Firenze, faccia un giro a Crema per vedere gli ospedali, l’esercito gli ospedali da campo. Io voglio ricordare anche che qui a Crema c’è ancora un piccolo focolaio”.

© Riproduzione riservata
Commenti

Direttore
Mario Silla (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware