Commenta

La Chromavis Abo cala
il Settebello, 3-0 alla
Walliance Ata Trento

WALLIANCE ATA TRENTO-CHROMAVIS ABO 0-3 (17-25, 15-25, 17-25)

WALLIANCE ATA TRENTO: Granieri 1, Zapryanova 7, Fent 4, Tasholli 11, Carosini 6, Bertoldi 6, Battisti (L), Venturato, Betti 1, Bonomi, Chiodo, Blasi 2. N.e.: Eccel (L), Giacomuzzi. All.: Mongera

CHROMAVIS ABO: Cortelazzo 12, Rettani 4, Stroppa 8, Porzio 7, Cheli 12, Nicolini 5, Giampietri (L), Padula 3, Marchesi 3. N.e.: Cicoria, Guasti, Riccardi (L), Rossi. All.: Guadalupi

ARBITRI: Stefania Petrera e Lucia Grassi

Pronostico rispettato e striscia allungata. In B1 femminile, la Chromavis Abo non si distrae in Trentino ed espugna in tre set il PalaBocchi di Trento liquidando le padrone di casa targate Walliance Ata. Contro la penultima forza del campionato (fin qui vincitrice solo contro la “Cerentola” Ezzelina Carinatese), la squadra di Dino Guadalupi non ha fatto sconti, centrando i tre punti grazie al settimo 3-0 consecutivo e rimanendo così in corsa per le primissime posizioni, con il terzo posto della vigilia che tra stasera e domani potrebbe migliorare in caso di risultati positivi dagli altri campi. Il tutto non solo per continuare  a progredire in graduatoria ma anche strizzando l’occhiolino alla Coppa Italia, con la qualificazione riservata alla prima classificata.

Nell’occasione, coach Guadalupi è partito con il 6+1 con Nicolini in palleggio, Stroppa opposta, Cortelazzo e Porzio in banda, Cheli e Rettani al centro e Giampietri libero. Nel corso del match, c’è stato spazio anche per Padula al centro dal secondo set, mentre Marchesi ha avvicendato Stroppa nel terzo.

Il match è stato pressoché a senso unico a favore delle neroverdi cremasche, che hanno imposto il proprio maggior tasso tecnico e di esperienza dopo un adattamento iniziale, soprattutto in difesa. Per il resto, nessun caldo di concentrazione nell’arco dell’incontro e risultato quindi mai in discussione.

Domenica alle 18 al PalaCoim di Offanengo la Chromavis Abo chiuderà il girone d’andata ospitando l’Ezzelina Carinatese.

Lisa Cheli (centrale Chromavis Abo):Sapevamo che sarebbe stata una partita delicata dal punto di vista mentale. Ata è una squadra molto giovane con ragazze che hanno del potenziale e a mio avviso sono state brave ad esprimere il loro gioco. Ovviamente l’esperienza era dalla nostra parte, quindi siamo state brave comunque a mantenere ben salde le nostre certezze. Abbiamo provato soluzioni e colpi in attacco che solitamente non utilizziamo ed è stata una partita utile per capire fin dove dobbiamo lavorare e affinare le nostre capacità. Il “pericolo” in queste situazioni è calare mentalmente, ma così non è stato e abbiamo portato a casa i tre punti in palio che ci servono per stare su in classifica”.

© Riproduzione riservata
Commenti

Direttore
Mario Silla (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware