Commenta

Kickboxing, la cremasca
Carrabotta trionfa al
K1 Open World 2019

Milano, capitale degli sport da Ring, ospita il K1 Open World 2019. Sarannno presenti alla manifestazione 21 nazioni e 86 palestre italiane: questi i numeri di un torneo Mondiale che ha visto competere alcuni tra i migliori combattenti di K1 del Pianeta. Presenti anche alcuni dei piu grandi promoter italiani del settore: infatti tra i 4 Ring e 3 tatami si aggiravano Armen Petrosyan e il manager Paolo Biotti, per prendere nota degli atleti di valore da ingaggiare per i propri Gala Italiani e Internazionali.

La Kickboxing Crema, con gli allenatori Verdelli e Lodola, ha preso parte al meeting con Federica Carrabotta, impegnata nel Torneo nella specialità K1 Light Categoria -56 Kg femminile. I primi due giorni sono sfilati via veloci tra formalità del peso, visite mediche, riscaldamenti e allenamenti, mentre la domenica era il giorno in cui si disputavano le gare della nostra Categoria. L’incontro, fissato nella prima parte del pomeriggio, vedeva Carrabotta di fronte ad una Figter campana. I Match si disputavano sulla lunghezza dei tre round da due minuti l’uno. “Federica – fanno sapere dalla KBC – affronta questa Gara con la consapevolezza dei suoi mezzi, del buon lavoro fatto in vista dell’evento, e l’esperienza fatta allo scorso Mondiale in Irlanda con la Nazionale italiana le da uno stimolo in piu per dare il 101 % ad ogni incontro, in questa categoria di peso in Italia è lei il riferimento”.

L’incontro parte subito con i botti, con le contendenti che si affrontano a muso duro, entrambe vogliono il centro del ring e non mollano un centimetro nessuna indietreggia. Ritmo alto e frequenza di colpi elevata, il contesto ideale per la fighter cremasca questo modo di combattere, ma i primi due round sono di sostanziale parità: nella terza ripresa Carrabotta, aumentando ancora l’intensità dello scontro, costringe l’avversaria ad andare in debito di fiato, permettendo alla cremasca di andare a segno con colpi piuprecisi e efficaci. A questo punto la campana ha cercato di sfuggire ai colpi della rappresentatne della KBC iniziando ad indietreggiare, ma questo atteggiamento arrendevole convince i giudici ad aggiudicare la vittoria a Carrabotta in uno dei tornei piu importanti d’Europa.

© Riproduzione riservata
Commenti

Direttore
Mario Silla (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware