Commenta

Vanoli, contro Pesaro
senza Diener a caccia
del poker di successi

(foto Sessa)

La Vanoli Cremona insegue la quarta vittoria consecutiva e domenica nella trasferta di Pesaro ha tutte le carte in regola per agganciarla. Affronta l’ultima della graduatoria, ma questo non deve far pensare ad una semplice passeggiata. E’ vero che i marchigiani sono deboli e poco competitivi, ma sottovalutarli sarebbe un grave errore. I biancorossi della Carpegna Prosciutto non riescono a compattarsi, forse per la mancanza di un leader, ma hanno una storia cestistica alle spalle che non può essere infangata in questa maniera. Certo gli infortuni dei vari Chapman, Totè, Miaschi si sono fatte sentire ma il team di coach Perego non ha mai fatto intravvedere una reazione. A Brescia negli ultimi dieci minuti di gioco erano a meno 33 punti di ritardo e se non fosse stato per la ‘clemenza’ di coach Esposito di inserire anzitempo i giovani, il passivo avrebbe assunto proporzioni maestose.

Le mancanze sembrano essere inquadrate in particolare sotto canestro, ma non è che il settore degli esterni brilli. Barford porta palla e fa di tutto e di più ma non basta. Pusica, forse il giocatore più atteso del team, sta dimostrato sul campo di essere una guardia ma non è supportato come si deve dagli altri compagni di squadra. Pesaro sembra spesso un vascello fantasma. La VL sta valutando la possibilità di effettuare dei movimenti di mercato, monitorando sia le disponibilità dei lunghi, che degli esterni stranieri disponibili. Tra i nomi usciti negli ultimi giorni, ci sarebbe quello del playmaker statunitense Isaiah Briscoe, che sta giocando a Ulm , Mardy Collins, 35 anni ex Montegranaro, Strasburgo e Kuban. Nel team di coach Perego Zanotti, Thomas, Eboua devono garantire oltre alla presenza fisica anche velocità di esecuzione e rapidità nel gioco e non permettere ai cremonesi di fare meraviglie in transizione.I giocatori biancorossi sono spesso chiamati ad operare anche in ruoli diversi rispetto a quelli tradizionali. .

Nelle ultime tre partite sono stati commessi errori nella gestione dei finali, mostrando insicurezza. La Vanoli  deve pertanto essere cinica e comandare le operazioni sina dall’inizio con assoluta personalità. Una vittoria a Pesaro, che rimarrebbe bloccato a zero punti, prima del big match con la capolista Segafredo Virtus Bologna vorrebbe dire avere già in tasca metà obiettivo salvezza, anche se in casa Cremona bisognerà fare a meno del capitano Travis Diener.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti

Direttore
Mario Silla (direttore@cremonaoggi.it)

Redazione

Via Bastida 16 – 26100 Cremona / Telefono 0372 805 666 / Fax 0372 080169 | redazione@cremonaoggi.it

Pubblicità
pubbli@cremonaoggi.it | 0372 080167/080168

Cremonaoggi Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

 

Created by Dueper Design | Hosting by Emberware