Cremonese
Commenta

Cremonese, per l'attacco
spunta Palombi. Sempre caldi
Ravanelli, Zortea e Deli

Eccolo un primo nome per l’attacco, è quello di Simone Palombi, punta centrale classe ’96 di proprietà della Lazio, nella scorsa stagione al Lecce con il quale ha disputato 29 partite segnando 8 gol. Si tratta di un giovane molto interessante su cui la Cremonese sta facendo le opportune valutazioni. Si tratterebbe di un prestito da parte della società che detiene il cartellino, la Lazio, con la quale era rimasto nella prima parte della stagione 2017/18, prima di essere mandato a fare esperienza in serie B, a gennaio, con la Salernitana (14 presenze e una rete). Il giovane attaccante, nativo di Tivoli e cresciuto nel vivaio biancoceleste, è stato anche capocannoniere del torneo primavera con 19 gol nella stagione 2014/15 ed è stato convocato per 4 amichevoli nella nazionale under 21 di Di Biagio. E proprio l’ex CT degli azzurrini, dopo averlo visto all’opera, gli aveva consigliato di fare un’altra stagione in B, per poi tornare in A da protagonista. Nel frattempo sono sempre calde le piste che portano a Luca Ravanelli, del Sassuolo, difensore centrale classe 97 lo scorso anno in prestito a Padova, Deli del Foggia e Zortea dell’Atalanta. Potrebbero essere loro i primi volti nuovi che varcheranno il cancello del centro Arvedi mercoledì 10 luglio in occasione del raduno della Cremonese 2019-20. Nel frattempo il club grigiorosso ha comunicato di aver trovato l’accordo con Giacomo Gambaretti e Stefano Aiolfi per la risoluzione consensuale dei rispettivi contratti.

Cristina Coppola

© Riproduzione riservata
Commenti