Cremonese
Commenta

Cremo, il gol dell'ex Greco
avvicina i playoff. Destino in
mano ai grigiorossi: gli scenari

L'ex centrocampista grigiorosso firma su rigore la vittoria del Foggia sul Perugia, prossimo avversario dei grigiorossi e contendente diretta per accedere alla post season. Con un successo nell'ultimo turno, la Cremonese sarebbe praticamente certa dei playoff, ma potrebbe bastare anche un pareggio: tutti le possibili combinazioni

Leandro Greco con la maglia della Cremonese (foto Sessa)

Finisce con la vittoria del Foggia l’atteso monday night di Serie B. A decidere la partita contro il Perugia è stato un rigore trasformato dall’ex giocatore della Cremonese Leandro Greco. Il punto ottenuto dai grigiorossi nel derby contro il Brescia, dunque, assume ancora più valore alla luce del risultato maturato allo Zaccheria ieri sera, lunedì 6 maggio. Adesso la squadra di Massimo Rastelli ha il destino nelle proprie mani: se vince al ‘Curi’ sabato 11 maggio alle 15.00 saranno, di fatto, playoff. In caso di arrivo a pari punti, infatti, contano, nell’ordine risultati negli scontri diretti, differenza reti negli scontri diretti, differenza reti complessiva e maggior numero di gol fatti.

Attualmente questa è la situazione di classifica in zona playoff:
Pescara 52
Spezia 51
Cittadella 50
Cremonese 49
H. Verona 49
Perugia 47

Il programma di Serie B, poi, prevede i seguenti incroci, oltre a Perugia-Cremonese:
Lecce – Spezia
Palermo – Cittadella
H. Verona – Foggia
Pescara – Salernintana

A meno di una vittoria con diversi gol di scarto dell’Hellas Verona contro il Foggia che si sta giocando la salvezza, infatti, i tre punti col Perugia assicurano, come detto, l’approdo alla post season senza aspettare i risultati degli altri campi. Attualmente gli scontri diretti con gli scaligeri sono in perfetta parità (doppio 1-1), mentre la Cremo ha una differenza reti migliore: +6 a fornte del +2 del Verona. I gialloblù dovrebbero vincere con 4 gol in più dei grigiorossi per avere una differenza reti pari o migliore: ipotizzando una vittoria grigiorossa per 1-0, servirebbe un successo con almeno 5 gol di scarto ai ragazzi di Aglietti (5-0, 6-1, ecc). Una prospettiva non impossibile sulla carta, ma altamente improbabile. In caso di parità nella differenza reti, infatti, il Verona sarebbe in vantaggio in virtù del maggior numero di gol segnati. Senza contare che Cittadella e Spezia affronteranno rispettivamente Palermo e Lecce che si stanno giocando il secondo posto che varrebbe la promozione diretta in Serie A, per cui sono attesi da un compito tutt’altro che agevole.

Con la vittoria e il contemporaneo ko del Pescara contro una Salernitana che si deve salvare, la Cremonese scavalcherebbe in classifica proprio gli abruzzesi sempre per la differenza reti e, con le eventuali sconfitte di Spezia e Cittadella, i grigiorossi si isserebbero addirittura al quinto posto, potendo contare sul fattore campo nel turno preliminare playoff. Anche in caso di arrivo di quattro squadre a quota 52 punti (vittoria di Cremonese e Verona, pareggio dello Spezia e ko del Pescara), la Cremo arriverebbe terza nella classifica avulsa e quindi settima se il Cittadella vince o pareggia oppure ottava se la squadra di Venturato perdesse. Qualora ci fosse solo un terzetto a quota 52 (Cremonese, Verona e Pescara) i girigiorossi sarebbero nei playoff a prescindere dal risultato di Cittadella e Spezia, così come se le tre squadre fossero Cremonese, Verona e Spezia (che dovrebbe pareggiare, con le altre vittoriose).

In caso di pareggio, invece la Cremonese dovrebbe iniziare a guardare cosa accade sugli altri campi: sarebbe sufficiente che il Verona non vinca col Foggia o che il Cittadella perda a Palermo essendo in vantaggio su entrambe in caso di arrivo a pari punti, rispettivamente per differenza reti e scontri diretti. Andrebbe bene ai girigiorossi se si verificasse anche solo uno dei risultati precedenti (ko dei ragazzi di Venturato e non vittoria dei gialloblù). Se si dovessero trovare tutte e tre a quota 50 punti (ko del Cittadella e pareggi per Verona e Cremonese), invece, ancora nessun problema per i girigorossi che hanno una classifica avulsa migliore. Se il Perugia, infine, dovesse battere la Cremonese nell’ultimo turno scavalcherebbe proprio i grigiorossi in classifica e a quel punto i ragazzi di Massimo Rastelli vederebbero sfumare il sogno post season indipendentemente dagli altri risultati: il Perugia andrebbe infatti a 50 punti occupando l’ultimo posto disponibile nei playoff.

© Riproduzione riservata
Commenti