Senza categoria
Commenta

Etica e sport:
progetto al Munari

Ringraziamenti agli studenti dell’Istituto Superiore “Bruno Munari” di Crema da parte MECS – Movimento per l’Etica, la Cultura e lo Sport, per la partecipazione della scuola diretta da Pierluigi Tadi all’ottava edizione de ‘I Semi dell’Etica’, progetto etico-sportivo promosso e realizzato oltre che dallo stesso MECS, da ACSI (Associazione di Sport Cultura e Tempo Libero), Lega Pro (Lega Italiana Calcio Professionistico) e Università Luiss, con la partnership istituzionale dell’ICS (Istituto per il Credito Sportivo). Un’iniziativa che ha consentito ai giovani studenti partecipanti, di vivere un percorso di etica e sport all’insegna del divertimento, conclusosi nei giorni scorsi con la fase finale a Roma.

Al centro del percorso promosso dal Mecs, la riscoperta dei valori etico-sportivi, al fine di offrire concrete opportunità di integrazione, stimolando i giovani studenti ad affrontare le difficoltà personali, esprimendo forza morale, amore per la vita e solidarietà.

Questi gli obiettivi de ‘I Semi dell’Etica’, per superare nello sport moderno, problematiche quali l’esasperata ricerca della vittoria, il doping, le scommesse clandestine, ma anche il cattivo atteggiamento di alcuni genitori, che caricano di ingiustificato stress da prestazioni i figli.

L’auspicio dei promotori dell’iniziativa, condiviso anche dal Munari di Crema è quello di promuovere nei giovani, attraverso questo tipo di progetti, una nuova cultura che pone la pratica sportiva come occasione di divertimento e crescita personale, nel rispetto delle regole e dell’avversario.

i.g.

© Riproduzione riservata
Commenti