Volley
Commenta

Volley femminile: non c'è
gloria per la Chromavis Eco DB

Foto di Matteo Benelli

Non c’è gloria per la Chromavis Eco DB al PalaBorsani di Castellanza, con la squadra di Giorgio Bolzoni sconfitta 3-0 dalla Futura Giovani Busto Arsizio nella quinta giornata di ritorno del girone A di A2 femminile. Per Offanengo, è arrivata la quarta battuta d’arresto consecutiva e del 2023, dove finora è arrivato solo un punto contro Montale. Contro il quotato avversario bustocco, una delle “big” del raggruppamento, le neroverdi hanno offerto una prova in crescendo, che però non è bastata.Il primo set è stato un monologo della Futura, superiore in attacco (43% contro il 29 cremasco) e ben presente anche nella fase break con 3 ace e 4 muri, dati importanti nel 25-15 che ha aperto l’incontro. Nel secondo set, Busto è partita avanti (9-5), con Offanengo che a più riprese ha tentato l’operazione-aggancio, duellando ad armi pari salvo poi cedere 25-20 e scivolare sotto 2-0.Il 10-5 del terzo set a favore delle padrone di casa ha messo la Chromavis Eco DB con le spalle al muro, ma Porzio e compagne hanno avuto la forza di reagire, impattando a quota 13 e arrivando a giocarsela ad armi pari fino al 22-21 prima dell’accelerata finale della Futura, che nel complesso ha brillato con 6 ace e 7 muri.Per Offanengo, ora un week end di pausa previsto dal calendario per poi riprendere il 5 febbraio al PalaCoim contro la Valsabbina Millenium Brescia.LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA:Giorgio Bolzoni (coach Chromavis Eco DB): “Dovevamo giocare una partita agonisticamente rilevante e stare dentro il match senza gli alti e bassi dei match precedenti. Serviva spingere tanto, questo vuol dire qualche errore in più, in alcune situazioni siamo stati anche un po’ sfortunati e potevamo dare una piega un po’ diversa all’andamento della gara. Futura in casa ha dimostrato di far bene anche schierando alcune delle seconde linee. Aver fatto una prova in crescendo è un dato positivo, così come essere tornati in partita nel terzo set”.Giulia Galletti (palleggiatrice Chromavis Eco DB): “Dopo il primo set dove non siamo entrate in campo e dove abbiamo faticato a tenere il loro ritmo, gli altri parziali sono stati diversi e in determinate situazioni abbiamo lottato punto a punto. Nonostante un’altra sconfitta, è stata una prestazione diversa da quella di mercoledì in casa contro Albese, sapevamo come questo non fosse un campo facile e il nostro compito è quello di cercare sempre di portare a casa punti. Aver fornito una prova in crescendo è un dato di questo match: nella nostra situazione non facile dobbiamo guardare gli aspetti positivi”.FUTURA GIOVANI BUSTO ARSIZIO-CHROMAVIS ECO DB 3-0(25-15, 25-20, 25-21)FUTURA GIOVANI BUSTO ARSIZIO: Arciprete 9, Botezat 9, Badalamenti 7, Fiorio 8, Tonello 7, Balboni 1, Mistretta (L), Zanette 8, Venco, Pandolfi. N.e.: Milani, Morandi (L), Member-Meneh. All.: AmadioCHROMAVIS ECO DB: Bartesaghi 6, Pomili 3, Martinelli 10, Trevisan 9, Anello L. 6, Galletti 2, Porzio (L), Cattaneo. N.e.: Tommasini, Anello I., Marchesi, Menegaldo, Grassi (L), Casarotti. All.: BolzoniARBITRI: Pecoraro e LaghiNOTE: Durata set: 20′, 23′, 25′ per un totale di 1 ora 8 minuti di giocoFutura Giovani Busto Arsizio: battute sbagliate 8, ace 6, ricezione positiva 66% (perfetta 27%), attacco 39%, muri 7, errori 20.Chromavis Eco DB: battute sbagliate 11, ace 2, ricezione positiva 55% (perfetta 35%), attacco 31%, muri 3, errori 26.LA PARTITA – La Chromavis Eco DB scende in campo con Galletti in palleggio, Martinelli opposta, Trevisan e Bartesaghi in banda, Letizia Anello e Pomili al centro e Porzio libero. Futura risponde con Balboni in regia opposta a Badalamenti, Fiorio e Arciprete asse di posto quattro, Botezat e Tonello al centro e Mistretta libero.Il primo break è locale con Botezat e Badalamenti a segno (4-1), poi arriva anche il muro di Tonello su Letizia Anello. Futura allunga sul 7-2, poi la stessa centrale neroverde reagisce (7-4), ma Martinelli attacca out per il 10-5. Sul 13-7 Bolzoni ferma il gioco, ma Arciprete trova il contrattacco del +6 (15-9). Entra Zanette per alzare il muro poi va a segno in rigiocata per il 18-11 che vale il secondo time out di Offanengo. Muro di Botezat, Pomili la imita per il 19-13, ma ancora l’altissima centrale locale fa la differenza, prima in block e poi in attacco (21-13). Il doppio ace di Zanette è la pietra tombale sul parziale: 25-15.Il secondo set si apre ancora con una battuta vincente dell’opposta di casa (3-1), poi Offanengo reagisce trovando buoni spunti in azioni lunghe (Trevisan per il 6-5). Busto, però, spinge ancora sull’acceleratore in fase break, con l’ace di Arciprete e il muro di Zanette che valgono il 9-5. L’opposta biancorossa attacca out (9-8), Trevisan non perdona firmando la parità a quota nove. L’equilibrio, però, è effimero, con l’attacco out della stessa banda neroverde e l’ace di Zanette a ripristinare il +4 (13-9). Time out Bolzoni, la Chromavis Eco DB reagisce (13-11) e prova a rimanere attacca al match (16-14 con Bartesaghi), ma il muro di Botezat aiuta la Futura (18-14). Ancora Trevisan prova ad aiutare Offanengo (attacco più ace per il 20-18), ma Bartesaghi attacca out la palla del possibile -1 (21-18). Altro attacco out per le cremasche (time out sul 22-18), poi la pipe di Fiorio regala una sequenza di set ball a Busto: 25-20 e 2-0.La squadra di Daris Amadio scappa subito in avvio di terza frazione con Fiorio e Botezat (3-1), poi Offanengo approfitta di un paio di inesattezze locali per stare in carreggiata (6-5), ma il muro di Botezat ripristina il vantaggio-Futura (8-5). Busto affonda in colpi in attacco (Arciprete per il 10-5), ma la Chromavis Eco DB trova la forza per resistere anzi trovare l’aggancio a quota 13 con l’ace di Martinelli. Time out Amadio, ma Arciprete non trova il campo da posto quattro (15-16). Altra sosta bustocca sul 16-17, poi Martinelli attacca out due volte (19-17); Bolzoni ferma il gioco sul 20-18, idem sul 22-19, Offanengo lotta con caparbietà (Trevisan per il 22-21), poi deve alzare bandiera bianca: 25-21 a firma di Tonello.

© Riproduzione riservata
Commenti