Volley
Commenta

Serie A2, Offanengo cerca
il riscatto contro Busto

Stefano Condina

La voglia di uscire da un periodo negativo da un lato, la forza dell’avversario dall’altro. Difficile dire chi vincerà il braccio di ferro tra le due leve contrastanti, sta di fatto che domenica per la Chromavis Eco DB non si prospetta un compito facile. Alle 17 al PalaBorsani di Castellanza la formazione di Offanengo, reduce da tre ko consecutivi, affronterà la Futura Giovani Busto Arsizio, terza a braccetto con Sassuolo e fresca di qualificazione alla semifinale di Coppa Italia. La sfida è valida come quinta giornata di ritorno e, seppur inframezzata dalla sosta del prossimo week end, apre il ciclo di ferro della squadra di Giorgio Bolzoni.

“Veniamo – commenta Stefano Condina, direttore generale del Volley Offanengo – da due brutte sconfitte dove sicuramente potevamo e dovevamo fare di più, sia sul campo di Montale dove comunque abbiamo portato a casa un punto e soprattutto in casa contro Albese. Siamo in un momento di difficoltà, ne siamo consapevoli e adesso ci aspettano le tre principali forze del campionato (Busto, Brescia e Trento).

Detto questo, siamo in palestra a lavorare, compatti e con la voglia di risalire da questa situazione e ho piena fiducia nello staff e nel team; sono sicuro che ne usciremo tutti insieme. Dobbiamo e possiamo ritrovare serenità e positività in noi e grazie anche al nostro splendido pubblico, in particolare la Fossa del Tirone, che non ci lascia mai sola e anche con Albese in casa, come a Castelnuovo Rangone, non hai mai smesso di incitarci neanche a fine gara dopo la sconfitta. Bisogna ritrovare positività e consapevolezza nei propri mezzi, al di là delle lacune tecniche o tattiche che ogni squadra ha e quindi anche noi, ma ripartiamo dalle nostre certezze, cercando di gestire la pressione dell’importanza del risultato.

Divertiamoci, questa serie A è ancora lunga da giocare e sono convinto che la giocheremo fino all’ultimo. Domenica incontriamo Futura Giovani Busto Arsizio, come detto una candidata al salto di categoria che non ha disatteso le aspettative. All’andata è stata una bella partita che ci ha visto sconfitti ma a testa alta. Loro hanno una rosa di grande esperienza anche in categoria superiore e una panchina lunga con atlete che in tante squadre dei due gironi giocherebbero titolari. Noi andremo a Castellanza con la voglia di far bene e di ritornare ad esprimere il nostro gioco, consapevoli che non sono queste le partite da vincere, ma alla mia squadra ho chiesto grinta e positività: sono sicuro che le metteranno in campo”.

L’AVVERSARIO – La Futura Giovani Busto Arsizio è allenata da Daris Amadio e condivide il terzo posto con Sassuolo a quota 29 punti, a -1 da Brescia seconda, mentre Trento guida la classifica con 33 punti. Mercoledì le biancorosse bustocche sono scese in campo in Coppa Italia (rinviando il match di campionato), espugnando in tre set il campo di San Giovanni in Marignano e festeggiando la conquista della semifinale della competizione dove Busto ritroverà Brescia, già amara in campionato in casa .
“Credo che Offanengo – commenta coach Amadio – nonostante alcuni risultati altalenanti fino ad ora nel corso del torneo, sia una squadra con tanta voglia di non mollare mai e salvarsi come obiettivo finale. Ripartendo dall’analisi della gara di andata, sono state brave a metterci in difficoltà dunque su questi aspetti dovremo essere più concentrate. Credo, inoltre, che a livello di giocatrici abbiano anche delle buone individualità, penso ad esempio alle due bande Trevisan e Bartesaghi, la centrale Letizia Anello, il tutto orchestrato da Galletti che ho allenato a Marsala. Proprio in relazione a quest’ultima sono contento di vedere che sta crescendo molto, è una persona splendida e se lo merita. Sicuramente la Chromavis Eco DB ha dei punti deboli, ma è pur sempre una squadra da tener d’occhio. Noi, con la sola lungodegente Morandi out , arriveremo pronte all’appuntamento con la voglia di fare punteggio pieno e riprendere il filo anche in campionato”.

I PRECEDENTI – Quello di domenica è il quarto confronto storico tra le due formazioni. Nella stagione 2018/2019 in B1, il fattore campo scandì l’esito dei duelli: Busto a segno in casa nell’andata (3-1), Offanengo in festa al PalaCoim al ritorno (3-0), infliggendo l’unico ko alla Futura poi promossa in A2. In quest’ultima categoria, la sfida è quella del girone d’andata in terra cremasca, con Busto capace di spuntarla 3-1.

CURIOSITA’ – Il confronto tra Futura Giovani Busto Arsizio e Chromavis Eco DB è ricco di spunti statistici. In primis, si sfidano due squadre sul podio dell’intera A2 (a cui si riferiscono tutte le statistiche) per punti fatti: Busto è seconda con 942, uno in più delle neroverdi di Giorgio Bolzoni. A livello individuale, invece, l’opposta di Offanengo Martina Martinelli è l’attuale “regina” con 276 palloni messi a terra in autonomia. Per quanto riguarda il muro, la specialista è la centrale di casa Alexandra Botezat, seconda con 44 block vincenti, oltre a essere una battitrice temibile (nona con 19 ace). Per quanto riguarda il servizio, riflettori puntati anche su posto quattro: Francesca Trevisan, banda di Offanengo, è settima con 21 ace, uno in più della schiacciatrice di casa Leketor Member-Meneh. Le due squadre brillano in battuta anche a livello globale: Futura al sesto posto con 73 ace di squadra, Offanengo a ruota con 69. Sarà una sfida interessante anche perché non mancano le specialiste in ricezione: Member-Meneh è prima con 151 primi tocchi perfetti, 2 in più del libero Alessandra Mistretta, mentre la Trevisan è quarta con 146.

GLI ARBITRI – A dirigere l’incontro saranno il primo arbitro Sergio Pecoraro e il secondo arbitro Marco Laghi.

 

© Riproduzione riservata
Commenti