Volley
Commenta

Crema, giro di boa. Moschetti:
"Avrei firmato per 4° posto"

Il campionato di serie B1 arriva a metà e osserva due settimane di riposo. L’Enercom Fimi chiude la prima parte di torneo al quarto posto, ad un punto dalla zona playoff, confermando un trend di crescita costante negli ultimi anni. I nuovi acquisti si sono inseriti nel gruppo ed hanno contribuito assieme alla crescita delle giocatrici confermate all’exploit della squadra cremasca che è stata protagonista di ottime prestazioni ed ha saputo impensierire anche la capolista Costa Volpino, portata al tie break nella sfida giocata nel palazzetto bergamasco.
A fare il bilancio è il tecnico Matteo Moschetti che guida la squadra dalla serie C.
Come giudichi la prima metà di campionato dell’Enercom Fimi?
“Positivamente, all’inizio della stagione avrei messo la firma per essere a un punto dalla terza posizione alla fine dell’andata. Dobbiamo essere contenti di quello che abbiamo fatto; dobbiamo essere coscienti dei nostri margini di miglioramento ma anche dei nostri limiti sapendo che dobbiamo lavorare ancora molto”.
L’andata si è chiusa con una sconfitta contro Concorezzo, sulla carta più debole di altre formazioni che avete battuto
“Un risultato che è stato in gran parte colpa mia: questa è una squadra giovane che va guidata. La gara non è stata preparata come altre e, quando non prepari al meglio una partita vai in difficoltà. La responsabilità è mia ma anche le giocatrici non hanno fatto quello che sapevano fare”.
La sconfitta di Concorezzo è un rammarico di questa prima parte di torneo?
“Io rammarichi per quello fatto finora non ne ho. Una sconfitta aiuta a crescere più di quanto lo faccia una vittoria, è un’opportunità e non deve essere un rammarico. Bisogna essere consapevoli del fatto che con una squadra giovane bisogna avere pazienza e che certe situazioni possono capitare perché fanno parte del processo di crescita”.
Al di là dei singoli episodi il livello di gioco sembra cresciuto molto in questo periodo.
“Abbiamo fatto dei passi avanti e abbiamo momenti di gioco veramente molto buono. Ora dobbiamo trovare la continuità perché è quella che fa la differenza. Contro le prime due della classifica, Costa Volpino e Legnano, abbiamo giocato set importanti ma non siamo stati in grado di farlo per l’intera gara. In questo momento va messo in conto, ma stiamo lavorando per crescere anche sotto questo aspetto”.
La miglior gara giocata finora?
“Quella a Palau. Era partita difficile, iniziata perdendo malissimo in un primo set perso malamente. L’abbiamo ribaltata sia mentalmente che sotto l’aspetto del gioco, siamo stati battaglieri e abbiamo vinto bene”
Com’è la condizione fisica della squadra?
“Buona, le giocatrici hanno lavorato bene nella prima parte di stagione e stanno bene. L’unica eccezione è Monica Fioretti che ha avuto un infortunio e deve rientrare a breve”
Una veloce panoramica sul vostro girone: qual è la squadra più forte?
“La più forte lo decide la classifica, in questo momento Costa Volpino è davanti a tutti e anche Legnano, seconda, ha un discreto margine sulle inseguitrici”
E quella che gioca meglio?
“L’Enercom Fimi”.
Enercom Fimi che tornerà a giocare in campionato sabato 4 febbraio a Delebio contro il Progetto Valtellina per la prima partita di ritorno ma sabato prossimo sarà in campo a Torino per un torneo organizzato dal Volley Parrella.

© Riproduzione riservata
Commenti