Cremonese
Commenta

La Cremo reagisce nel finale,
ma il Monza passa dominando

Una sconfitta pesantissima, soprattutto perché per più di un’ora la Cremonese è stata completamente assente dal rettangolo di gioco dello Zini. Nel finale la reazione d’orgoglio, guidata dalla “vecchia guardia”, non è bastata ad evitare la sconfitta, con il Monza che ha meritatamente portato a casa i 3 punti.

Avvio shock per i grigiorossi che, dopo un rischio iniziale su una conclusione di Caprari, va sotto all’8’ minuto a causa di una rete di Ciurria, lasciato completamente solo in area di rigore, proprio come successo a Verona. Il raddoppio non si fa attendere: al 19’ Caprari non sbaglia dagli undici metri e mette la gara in discesa per i brianzoli.

Per vedere la Cremonese bisogna attendere l’inizio del secondo tempo, con Di Gregorio miracoloso sui colpi di testa di Pickel prima e Dessers poi. L’illusione dura poco, infatti al 55’ Caprari, sfruttando un grande assist di Petagna, fa 3-0 e chiude, teoricamente la partita.

Al 57’ Alvini manda in campo Ciofani e la partita cambia. Dopo 10 minuti dal suo ingresso in campo il capitano grigiorosso accorcia le distanze con un gran colpo di testa, rianimando le speranze dei padroni di casa.

Il Monza fallisce più ripartenze e a sorpresa subisce anche il gol del 2-3, Dessers infatti, grazie al lavoro sporco di Ciofani, davanti a Di Gregorio non sbaglia. All’88’ la Cremonese sfiora addirittura il gol del pari, ma Di Gregorio ancora una volta è superlativo.

Da qui in poi la partita scorre verso il triplice fischio, con il Monza che amministra e riduce le speranze salvezza della Cremonese. Una brutta partita, soprattutto nel primo tempo, che mette a serio rischio la permanenza di Alvini sulla panchina dei grigiorossi, attesi dalla trasferta di Napoli di Coppa Italia di martedì e da quella di Bologna di lunedì 23 gennaio.

Simone Guarnaccia

© Riproduzione riservata
Commenti