Volley
Commenta

L'Esperia ritrova i tre punti
contro il Club Italia

La D&A Esperia Cremona inaugura il 2023 con una bellissima vittoria contro le azzurrine del Club Italia.  Un’ottima prova di gruppo, in cui spicca la prestazione di Simona Buffo, top scorer con 17 punti ed il 73% in attacco. Ludovica Mennecozzi, titolare della regia, varia piacevolmente il gioco: Kadi Kullerkann chiude con 13 punti, 10 per Rossini, 7 per Liis Kullerkann. Il Club Italia risulta in partita sono ad inizio gara, poi Cremona inizia ad alzare i giri del motore e la gara si chiude in tre set. Coach Fanni ruota il roster nel tentativo di prolungare la gara, senza successo. Per le azzurrine, 7 punti di Lisa Esposito, 6 per Viscioni e 5 per Acciarri. Prossimo turno per le tigri gialloblù sabato alle 17:30 al PalaRadi contro la BSC Materials Sassuolo.

L’avvio di gara è favorevole alle ospiti, con la buona vena di capitan Giuliani a muro, 4-7. L’errore di Esposito vanifica il primo tempo di Modesti, 7-10. Cremona inizia la rimonta con la parallela di Kadi Kullerkann, completata dal muro di Ferrarini: 11-11. Liis Kullerkann mette il naso avanti a muro: ecco lo sprint gialloblù. Kadi Kullerkann a muro su Despaigne porta coach Fanni a fermare il gioco, 17-14. Di nuovo le sorelle estoni protagoniste per il 22-15 D&A, poi la fast di Ferrarini e la botta di Kadi Kullerkann (6 punti nel set) chiudono il periodo sul 25-19.

Cremona riparte da dove aveva lasciato pochi minuti prima: il 7-0 di parziale manda a terra il morale delle azzurrine. L’allungo prosegue con il muro di Rossini (14-3) e l’ace di Kadi Kullerkann per il 20-5. La diagonale di Buffo e l’ace di un’ispirata Mennecozzi procurano 15 set points alle compagne. La pipe di Rossini mette fine ad un set a sole tinte gialloblù sul 25-10.

La D&A non vuole perdere tempo ed inizia il terzo set con grinta. Due punti di Simona Buffo inaugurano il periodo, il Club Italia ritorna a macinare gioco ed impatta sul 5-5 con la pipe di Esposito. A quel punto Cremona torna a spingere con una Simona Buffo inarrestabile: due pallette vincenti spingono le tigri gialloblù sul 15-8 del timeout Fanni. La stessa schiacciatrice piemontese, premiata MVP al termine dell’incontro, continua la serie con un ace ed una pipe, 19-10. Coach Magri da spazio a Chiara Landucci al centro, le azzurrine tentano l’ultimo blitz con il rigore di Micheletti (19-14). In un amen le tigri gialloblù realizzano l’allungo finale: la parallela di Kadi Kullerkann porta alla fine del match, con l’errore di Amoruso che vale il 25-16 finale.

Simona Buffo, schiacciatrice Esperia, spiega: “Abbiamo voluto tanto questa vittoria, ci voleva, per l’umore, per sgomberare un po’ la testa. Siamo state brave a restare attaccate nel punteggio, soprattutto guardando noi stesse e sviluppando un gioco migliore rispetto alle precedenti partite. Dopo questa vittoria affronteremo la settimana con un clima ed un umore diversi, in vista della gara contro Sassuolo. Complimenti a noi!”.

Michele Fanni, allenatore Club Italia, invece dichiara: “Per noi sono tutte gare difficili, la nostra esperienza non è minimamente paragonabile a quella delle altre squadre. Oggi è proprio mancato l’atteggiamento e la voglia di attaccare le avversarie, nonostante comunque siamo partiti con sostanziale equilibrio. Quando poi Cremona ha cominciato a fare le cose per bene, non abbiamo reagito e ci siamo fatti colpire. Noi dobbiamo attaccare l’avversario, non possiamo pensare di competere con l’esperienza, sfruttando i fondamentali che caratterizzano le nostre ragazze”.

© Riproduzione riservata
Commenti