Volley
Commenta

Offanengo si impone
nel derby: 3-2 all'Esperia

E’ un derby agrodolce per l’Esperia che vede gioire Offanengo nel derby di Santo Stefano: la Chromavis Eco DB si impone infatti al termine di una maratona conclusasi solo al tie break. Il gruppo di coach Valeria Magri inizia il girone di ritorno muovendo la classifica dopo tre sconfitte rimediate contro le prime della classe, al termine di una partita in discussione per lunghi tratti dell’incontro. Magri può contare su un roster ampio, capace di dimostrare tutto il proprio valore ed oggi lo ha dimostrato, una volta di più. Cremona scende in campo con Mennecozzi e K. Kullerkann in diagonale d’attacco, Buffo e Rossini in banda, L. Kullerkann e Ferrarini al centro, Zampedri libero. Coach Bolzoni schiera Galletti al palleggio, Martinelli opposto, Bartesaghi e Trevisan ai lati, L. Anello e Cattaneo centrali, Porzio libero.

Parte bene Offanengo con Trevisan a muro ed in attacco, Martinelli firma un ace poi regala dai nove metri il punto del 6-4. Anello al centro firma il punto dell’11-7 poi a muro realizza il +5 del timeout Magri. Martinelli ferma Buffo, 13-7. La stessa schiacciatrice piemontese poi si riscatta da posto 4. Il muro offanenghese sembra invalicabile per Cremona (saranno 6 in totale nel set), Trevisan ferma la fast di Liis Kullerkann, poi Martinelli mette in rete il 16-11. Il primo tempo di Liis Kullerkann carica le compagne sul -3, Trevisan interrompe il break ospite, 17-13. La parallela di Kadi Kullerkann mantiene il contatto tra le squadre. Letizia Anello trova il pallonetto del 19-15. Rossini illumina la parallela, poi Piovesan prende il posto di Kadi Kullerkann. Di nuovo Rossini con coraggio va a segno per il 20-17. La diagonale di Martinelli spinge Offanengo sul 22-17 su cui coach Magri esaurisce i timeout. Mennecozzi a muro mantiene viva la contesa sul 22-19. Un’altra diagonale di Martinelli e il tentativo di Buffo da posto 4 valgono 5 set points per le locali. L’errore di Piovesan chiude il periodo sul 25-19.

Trevisan e Buffo inaugurano il secondo periodo. Ancora Trevisan (in pipe) seguita da Bartesaghi caricano la propria metà campo sul 6-3. Le neroverdi alzano le marce con la fast di Anello e la parallela di Martinelli per l’8-5. Ferrarini si fa valere a muro su Martinelli, 9-7. La stessa Martinelli si rifà poi con due punti consecutivi mantenendo il +2 neroverde. Sul 13-9, Balconati prende il posto di Mennecozzi: Trevisan firma il mani out che porta al timeout chiamato da coach Magri. Simona Buffo mette fine ad uno scambio lunghissimo ed è 15-10. Offanengo raggiunge il massimo vantaggio sul 17-10. Galletti respinge il rigore di Rossini, 19-12. Un paio di errori neroverdi danno respiro a Cremona, Rossini firma una bellissima parallela (20-16) poi Ferrarini a muro suona la carica per il 21-19 del timeout Bolzoni. Martinelli risponde a Piovesan firmando il 23-20. La stessa trova anche il mani out del 24-20. Coppi annulla i primi due set points, Liis Kullerkann a muro vanifica anche il terzo, Rossini (autrice di 13 punti finali ed un 77% di ricezione positiva) in pipe porta il set ai vantaggi. Un’invasione locale e la diagonale di Cristina Coppi ribaltano il set sul 24-26, è 1-1.

Il servizio di Bartesaghi vanifica il mani out di Martinelli, 2-1. Piovesan ferma a muro Trevisan ed è 4-4. Un’ottima azione corale difensiva si tramuta nel punto del 7-6 gialloblù con Jasmine Rossini. Anna Piovesan risponde all’ace di Marina Cattaneo, 9-7. Anello ben imbeccata da Galletti realizza il primo tempo del 13-9. Trevisan firma il mani out del 14-10. Cattaneo va a segno per due volte dal centro, 17-12. Rossini tiene a contatto le sue sul 17-14. Il muro di Balconati fissa il 19-16 del timeout Bolzoni. Rossini in diagonale non lascia scappare le neroverdi, 20-17. Martinelli risponde a Piovesan, poi un’invasione locale regala il -2 a Cremona. Martina Martinelli con due punti letali placa l’impeto gialloblù e poi procura alle sue cinque set points. Lo stesso opposto bergamasco mattatore del finale di set realizza anche l’attacco finale del 25-20.

Cremona riparte con Balconati al palleggio, Piovesan opposto e Coppi in banda. Offanengo riparte da dove aveva lasciato, con Martinelli protagonista. Bartesaghi trova la diagonale del 7-2 e coach Magri mette le mani a T. Anna Piovesan rallenta la corsa neroverde con due punti di forza, 9-5. L’attaccante veneta firma anche l’ace del 9-7. Il mani out firmato Rossini accorcia il gap sul 10-9, poi Coppi impatta di forza. Sofia Ferrarini realizza l’ace del +1 gialloblù. Balconati prende l’iniziativa e di seconda intenzione sigla il 12-15 D&A. Cristina Coppi, autrice di dieci punti ed un 45% di ricezione positiva, fa la voce grossa a muro, Martinelli in parallela interrompe il break ospite, 13-17. Piovesan inarrestabile da posto 2 e Rossini in diagonale spingono la D&A sul 15-20. Il tocco di Balconati sopra il nastro vale il 18-22. Ferrarini va a segno nuovamente dai nove metri, 19-24. È Anna Piovesan a chiudere di potenza il quarto periodo sul 21-25.

Anna Piovesan inaugura il tie break con una palletta da applausi. Balconati illumina la fast di Ferrarini, 1-4. Martinelli mette in rete la pipe del 3-7 gialloblù. Piovesan va a segno con la parallela del 4-8 e si cambia campo. Bartesaghi trova un attacco diagonale, risponde Liis Kullerkann con il primo tempo del 5-10. Piovesan a tutto braccio firma il 6-11: la veneta chiuderà una splendida prestazione con 19 punti a referto ed il 53% in attacco. Offanengo accorcia con Anello, Ferrarini non ci sta ed è 8-12. Martinelli ricuce di potenza sull’11-12. Cremona depaupera il vantaggio ed Offanengo impatta sul 12. Trevisan realizza la diagonale del 13-12. Coach Magri cambia la diagonale d’attacco, Ferrarini a muro sigla il quattordicesimo punto personale di giornata per il 13-13, Martinelli offre un match point alle sue, Liis Kullerkann lo annulla al centro. Trevisan va larga in parallela (14-15), ma si fa perdonare col punto successivo. Bartesaghi a muro su Piovesan abbassa il sipario sull’incontro, che finisce 3-2 per Offanengo.

Giorgio Bolzoni, coach Chromavis Eco DB, ha spiegato: “Nell’ennesima partita combattuta al PalaCoim, abbiamo avuto qualche alto e basso, avremmo potuto anche portare a casa il risultato pieno, Cremona è stata brava a rientrare. È arrivata una vittoria dopo una settimana particolare dove, oltre alle festività natalizie per tutti, avevamo 2-3 elementi che non si sono allenati a causa della febbre. Volevamo assolutamente portare a casa almeno un punto, ne sono arrivati due e sarebbero potuti anche essere tre, ma è importante sempre smuovere la classifica. E’ stata un’altra ‘maratona’ e questo è un po’ il nostro punto di forza. A volte facciamo fatica a chiudere nelle situazioni di vantaggio, mentre siamo più bravi a reagire quando lo stress del punto a punto è costante. Siamo stati bravi a cambiare ritmo nel finale ed è stata la prima volta che abbiamo rimontato, questo può essere di buon auspicio. Oltretutto, per metà del tie break abbiamo espresso anche una bella pallavolo. Devo fare i complimenti a tutta la squadra”.

Emanuele Zanoni, vice allenatore D&A, invece ha sottolineato: “È stata una partita molto difficile, siamo partiti molto male poi siamo riusciti a recuperarla. Purtroppo non riusciamo a trasformare in positivo ciò che riusciamo a correggere durante la partita, è successo anche contro Albese e Montale, contro cui abbiamo avuto dei match points senza metterli giù. Complimenti ad Offanengo perché ha giocato un’ottima partita. Sono abituato a guardare il bicchiere mezzo pieno e sono contento che abbiamo mosso la classifica. Col nuovo anno dobbiamo ricominciare a macinare punti”.

 

Chromavis Eco DB Offanengo vs D&A Esperia Cremona 3-2 (25-19, 24-26, 25-20, 21-25, 17-19)
Offanengo: Bartesaghi 6, L. Anello 17, Martinelli 33, Trevisan 17, Cattaneo 10, Galletti 3, Porzio (L), Casarotti, I. Anello 1, Menegaldo 1, Pinali; NE: Tommasini, Marchesi, Grassi (L). All. G. Bolzoni – F. Collina.
Cremona: Rossini 13, Ferrarini 14, Mennecozzi 1, Buffo 5, L. Kullerkann 8, K. Kullerkann 3, Zampedri (L), Piovesan 19, Balconati 1, Coppi 10, Landucci; NE: Giacomello. All. V. Magri – E. Zanoni.
Direttori di gara: Antonino Di Lorenzo e Claudia Angelucci.

Statistiche — Ricezione positiva (perfetta): Offanengo 69% (23%) – Cremona 63% (14%). Attacco punti (%): Offanengo 72 (34%) – Cremona 61 (30%). Battuta errori (punti): Offanengo 11 (4) – Cremona 7 (3). Muri punto: Offanengo 12 – Cremona 10.

© Riproduzione riservata
Commenti