Calcio
Commenta

Denicoli: "Dopo la pandemia
un momento di rinascita"

Il messaggio di auguri del delegato provinciale della Figc

foto FIGC LND Cremona (Mauri)

Con l’approssimarsi del Natale e della fine del 2022, il delegato della Figc di Cremona Andrea Denicoli ha reso pubblica una lettera aperta rivolta a tutte le società e ai tesserati della provincia.

Care Società,

a nome mio e di tutti i componenti della Delegazione Vi porgo i più sinceri auguri di buon Natale e di buone feste, certo che i notevoli risultati sportivi e sociali raggiunti dal movimento calcistico cremonese nel 2022 possano ripetersi anche nel corso del prossimo anno.

Ricorderemo il periodo appena trascorso come un momento di rinascita per il calcio dilettantistico e giovanile dopo il terribile biennio di pandemia. La piena ripartenza del sistema è stata possibile solo grazie agli immensi sforzi profusi dalle Società affiliate e alla passione inesauribile delle migliaia di giocatori, dirigenti, tecnici, arbitri e volontari che noi – in qualità di Federazione Italiana Giuoco Calcio e Lega Nazionale Dilettanti – abbiamo il privilegio di rappresentare e coordinare. Una community dall’inestimabile valore sociale composta da 73 club, capace di muovere ogni fine settimana, solo in provincia di Cremona, circa 10.000 persone tra tesserati, accompagnatori e sostenitori o familiari.

Abbiamo ancora negli occhi quanto vissuto insieme negli ultimi dodici mesi, lavorando giorno dopo giorno per incrementare il valore del nostro amato calcio sul territorio, in tutti i quartieri e in tutti i paesi.

Non dimenticheremo le emozioni delle promozioni conquistate sul campo e delle salvezze strappate all’ultimo respiro dopo tre anni di sospensioni e verdetti a tavolino.

Non dimenticheremo lo spettacolo delle Finali Provinciali Under 19, Under 17 e Under 15 disputate nel magnifico scenario del ‘’Comunale’’ di Pizzighettone in un clima di festa e di nuova coesione.

Non dimenticheremo la crescita sorprendente della ‘’Cremona Youth Cup’’ e i sorrisi ritrovati dai ragazzini delle Scuole Calcio nei tornei dell’Attività di Base che svolgono un’imprescindibile funzione educativa.

Dopo il meritato riposo dei giorni festivi, però, giungerà presto il momento di tornare in campo. Per vincere le partite che attendono il movimento nel 2023. A partire da quelle, fondamentali, che si giocheranno fuori dal campo e che, insieme al Comitato Regionale Lombardia, affronteremo fianco a fianco: dai temi cruciali dei costi energetici e delle burocrazie fino alle incognite legate alla Legge Spadafora. E poi i nuovi progetti della Delegazione, sempre più orientata al futuro attraverso il rafforzamento delle attività di comunicazione digitale e l’estensione degli eventi di fine stagione, che avranno luogo nei mesi di maggio e giugno 2023, con la missione di rendere il calcio dilettantistico e giovanile sempre più inclusivo, appetibile, luminoso, valorizzando al massimo livello l’incredibile lavoro dei club associati.

Auguri alle Società, dunque, che ogni giorno fanno battere il cuore del calcio sul nostro territorio.

 

© Riproduzione riservata
Commenti