Volley
Commenta

Derby a Santo Stefano
tra Offanengo ed Esperia

(foto Sessa)

Santo Stefano di schiacciate piene di emozione al PalaCoim di Offanengo, che lunedì alle 17 sarà il teatro del derby provinciale tra la Chromavis Eco DB e la D&A Esperia Cremona, ultimo atto targato 2022 e primo appuntamento del ritorno del girone A di serie A2 femminile. All’andata, Cremona si impose 3-0 al PalaRadi, ma di acqua sotto i ponti ne è passata; in classifica, le gialloblù cittadine sono settime con 14 punti, due in più di Offanengo, a braccetto con Lecco e Montale a quota 12. Speculare invece il trend recente, che sorride alle neroverdi, rinfrancate dalla prestigiosa vittoria di domenica scorsa a Mondovì (3-0 alla Lpm Bam), mentre Cremona è reduce da tre ko consecutivi.

“Cremona – osserva Giorgio Bolzoni, tecnico della Chromavis Eco DB –  è partita molto forte nella stagione, soprattutto perché nel pre-campionato ha disputato tante amichevoli e quindi è arrivata con un gioco rodato. Il calendario dell’Esperia non è stato molto favorevole, ha proposto tutte le “big” insieme e nell’ultimo mese Cremona è andata un po’ più in difficoltà. Mi aspettavo che le gialloblù facessero qualcosa in più con le “grandi”, però sono state brave a far punti contro le concorrenti dirette, cosa che a noi non è sempre riuscita. Per il resto, l’Esperia esprime un gioco lineare, molto legato alle individualità, sicuramente è una formazione molto aggresssiva in attacco e nel muro-difesa, lotta molto anche in situazioni di difficoltà ed ha saputo uscirne: è una squadra molto agonista. Per quanto ci riguarda, abbiamo imparato che non possiamo sederci sugli allori dopo una bella prestazione, come è stata quella di domenica a Mondovì. Siamo una squadra che ha bisogno di trovare continuità nel gioco e spingere al 100%, guardando una partita alla volta. Ogni settimana deve diventare una nuova sfida, i calcoli poi li faremo alla fine. Una prestazione come quella di Mondovì ci dà più sicurezza e alcune certezze in certe cose, ma in questo periodo è importante trovare continuità e dovremo giocare contro Cremona con questo obiettivo”.

La D&A Esperia Cremona è allenata da Valeria Magri e recentemente ha cambiato la cabina di regia, salutando Laura Pasquino e accogliendo Ludovica Mennecozzi. Domenica scorsa, le gialloblù hanno ceduto 3-1 sul campo dell’Itas Trentino, dovendo fare a meno anche dell’opposta estone Kadi Kullerkann. “Abbiamo avuto qualche piccolo problema – osserva Magri – per quanto riguarda il cambio di palleggiatrici, quando un’atleta va via durante la stagione, al di là di chi siano le colpe, c’è sempre un po’ di delusione in relazione al progetto iniziale che si era improntato. Inoltre, per motivi fisici abbiamo dovuto fare a meno di Kadi Kullerkann. Siamo un po’ in emergenza e spero che la squadra si unisca ancor di più per sopperire e aiutarsi a vicenda. Non penso di poter recuperare Kadi per non forzare il suo rientro visto che c’è tutto il girone di ritorno davanti ed evitare complicazioni più avanti. Offanengo? Ha fatto una crescita dall’inizio dell’anno e si è tolta diverse soddisfazioni. In quest’ultimo periodo è molto carica e ci attende una sfida difficile, contando anche che al PalaCoim c’è un pubblico sempre molto caloroso. Sommando tutti questi aspetti, dovremo per forza venire a Offanengo per lottare. Che derby sarà? Ogni derby è a sé, la Chromavis Eco DB è carica, noi abbiamo bisogno di riscatto e per questo uscirà una buona partita soprattutto a livello agonistico. Al di là del fattore provinciale, le due squadre hanno bisogno dei punti in palio e se li contenderanno con determinazione”.

© Riproduzione riservata
Commenti